Acqua aromatizzata: benefici e ricette

L’acqua aromatizzata è una bevanda che aiuta a idratarsi e a depurarsi con gusto, fornendo all’organismo vitamine, minerali e molecole antiossidanti

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Cos’è e perché fa bene

L’acqua aromatizzata è una bevanda vitaminica analcolica conosciuta anche come acqua detox, che aiuta a idratarsi e depurarsi con gusto.

Priva di calorie, buona da bere e colorata, si tratta a tutti gli effetti di una macerazione a freddo, che si prepara aggiungendo all’acqua ingredienti completamente naturali come frutta fresca, ortaggi, erbe aromatiche e spezie. Questi ingredienti trasferiscono all’acqua sostanze benefiche e le conferiscono sapori unici e molto gradevoli. Il risultato è l’acqua aromatizzata: una bevanda buona, rinfrescante e salutare, che può essere consumata da adulti e bambini senza limiti, perfetta anche per chi è a dieta.

I principali benefici dell’acqua aromatizzata sono quello di migliorare l’introito di acqua quotidiano e di fornire all’organismo preziosi minerali, vitamine e sostanze dall’azione antiossidante.

Quali benefici?

Tutti noi sappiamo bene quanto sia importante bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno per mantenere il nostro corpo in salute. Quando beviamo più acqua possiamo apprezzare fin da subito i benefici sulla mente e sul corpo, anche a livello estetico.

Un maggiore apporto di acqua, oltre a farci sentire più energici e più concentrati, rende la pelle più morbida e soda, migliora visibilmente il colorito dell’epidermide e fa in modo che ritenzione idrica e cellulite si riducano in modo notevole. Questo avviene perché l’acqua è l’elemento più abbondante nel nostro organismo e rappresenta un componente fondamentale degli ambienti intracellulari e extracellulare, quest’ultimo costituito da plasma, linfa, liquido interstiziale e liquor, o liquido cefalorachidiano. All’interno del nostro organismo, l’acqua agisce da solvente per ioni inorganici, zuccheri, amminoacidi, proteine e altre molecole e permette l’assorbimento e il trasporto di nutrienti e la rimozione e l’escrezione di sostanze di scarto.

Molte persone faticano però a coprire il fabbisogno idrico quotidiano e, in questo caso, l’acqua aromatizzata può essere di grande aiuto. Grazie al sapore e all’aspetto gradevoli dell’acqua aromatizzata infatti, si è più invogliati a bere, garantendo così il giusto apporto di acqua. Inoltre, la macerazione di frutta, verdura, erbe aromatiche e spezie trasferisce all’acqua una buona quantità di sostanze benefiche per l’organismo tra cui sali minerali, vitamine idrosolubili e flavonoidi, molecole dalla potente azione antiossidante utile a contrastare i danni causati dai radicali liberi.

Come preparare l’acqua aromatizzata

Preparare l’acqua aromatizzata è davvero semplice, veloce e alla portata di tutti. È sufficiente procurarsi una caraffa di vetro e un colino oppure un contenitore per infusione, frutta e ortaggi di stagione, erbe fresche o essiccate e spezie. I frutti più utilizzati nella preparazione dell’acqua aromatizzata o acqua detox sono gli agrumi, il kiwi, le pesche, l’uva, l’ananas e i frutti rossi, mentre tra gli ortaggi si usano spesso cetrioli, finocchio e sedano.

Il procedimento per ottenere l’acqua aromatizzata richiede poi pochi minuti: dopo aver lavato e tagliato in modo grossolano la frutta e gli ortaggi, si sistemano nella caraffa, si aggiungono erbe aromatiche e spezie a piacere e si copre con acqua minerale o filtrata, liscia o anche gassata.

L’acqua va poi lasciata macerare per dodici-ventiquattrore, preferibilmente a temperatura ambiente e sistemando un coperchio sulla caraffa. Al termine della macerazione, si filtra e si travasa in una bottiglia o in una borraccia da portare con sé fuori casa.

L’acqua aromatizzata si conserva in frigorifero o a temperatura ambiente e può essere consumata senza limiti durante tutta la giornata, anche ai pasti: non apporta calorie, idrata e rinfresca ed è adatta a tutte le età senza alcuna controindicazione.

Ricette migliori

Ecco alcune ricette per preparare l’acqua aromatizzata per ogni esigenza. Il procedimento è il medesimo per ogni ricetta: in una caraffa, si sistemano frutta e verdura lavate e tagliate, spezie ed erbe aromatiche e si copre con due litri di acqua.

Acqua aromatizzata drenante

Aiuta a drenare i liquidi in eccesso e a contrastare gonfiore, ritenzione idrica e cellulite.

  • un cetriolo tagliato a fette
  • mezzo finocchio tagliato a fette
  • una costa di sedano tagliato a rondelle
  • una manciata di foglie di salvia

Acqua aromatizzata digestiva

Da sorseggiare per contrastare gonfiore addominale, digestione lenta e senso di pesantezza.

  • una mela tagliata a fette
  • quattro o cinque semi di cardamomo
  • un cucchiaino di semi di finocchio
  • un centimetro di radice di zenzero

Acqua aromatizzata antiossidante

Utile per fare il pieno di molecole antiossidanti, utili per contrastare i danni provocati dai radicali liberi.

  • cinque o sei fragole tagliate a metà
  • due cucchiai di more
  • un cucchiaio di lamponi
  • un cucchiaio di chicchi di melograno
  • una fetta di limone
  • due rametti di rosmarino

Acqua aromatizzata rinfrescante

Perfetta d’estate, per idratare e dissetare con gusto.

  • cinque fette di ananas tagliate a dadini
  • tre fette di lime
  • una manciata di foglie di menta

Acqua aromatizzata riscaldante

Ottima da gustare nelle fredde giornate invernali per la sua azione tonica e riscaldante.

  • due mele tagliate a fette
  • cinque o sei stecche di cannella

Con fantasia e creatività si possono realizzare tantissime altre ricette e preparare acque aromatizzate sempre diverse.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Acqua aromatizzata: benefici e ricette