Viso: trucchi e consigli per ridurre i pori dilatati

I pori dilatati sono un inestetismo molto comune, ma è possibile intervenire con trattamenti mirati

I pori dilatati sono un problema che accomuna moltissime donne e sono caratteristici di una pelle mista o grassa, mentre la pelle secca in genere ne non è toccata. La dimensione dei pori dipende in larga parte dalla genetica: dobbiamo quindi arrenderci alla natura? Accettare la realtà, non vuol dire abbandonare in partenza la battaglia. Se chiudere completamente i pori non è possibile, infatti, è possibile minimizzarli, rendendo la texture della pelle molto più uniforme.

Una buona pulizia è il primo passo per ridurre l’entità dei pori. Nei pori dilatati, infatti, si accumula facilmente l’eccesso di sebo, che unito alle cellule morte della pelle e alle impurità possono bloccarli, dando origine a punti neri e brufoletti. È necessario scegliere un detergente efficace per pulire la pelle in profondità. Per questo scopo è utile un detergente che contenga acido salicilico.

Se vuoi risolvere il problema dei pori dilatati è indispensabile unire alla pulizia quotidiana anche l’esfoliazione. A seconda del tuo tipo di pelle, scegli una formulazione specifica, non troppo aggressiva ma nemmeno troppo blanda. Se la tua pelle non è molto delicata puoi scegliere un device elettrico dotato di spazzola specifico per il viso, che pulisce in profondità.

Una volta alla settimana, completa la tua skincare routine con una maschera all’argilla, ideale per le pelli grasse e impure, che oltre a regolarizzare l’epidermide e ad assorbire l’eccesso di sebo, riduce la dimensione dei pori, proprio il risultato che desideriamo ottenere!

Dopo la pulizia, applica una crema contenente retinolo. Questa sostanza è in pratica la vitamina A, un must per i prodotti anti age. Il retinolo è utile per migliorare l’aspetto delle piccole rughe, per evitare che i pori si occludano e per rendere più uniforme e luminosa la grana della pelle.

La lotta ai pori dilatati continua anche al momento del make up: il primer è un tuo alleato, perché crea una base uniforme per il trucco, migliorando visibilmente l’aspetto della tua pelle. In ultimo, un consiglio basilare: se noti sulla pelle brufoletti e punti neri, non schiacciarli, finiresti per irritare la pelle e aprire la strada verso gli strati profondi dell’epidermide a germi e batteri. Con la tua routine di pulizia profonda purificherai progressivamente la pelle nel modo migliore, liberandoti dalle impurità.

Viso: trucchi e consigli per ridurre i pori dilatati