Soluzioni e rimedi per i pori dilatati

I pori dilatati sono un problema fastidioso: scopri come risolverlo e i rimedi più efficaci

I pori dilatati costituiscono un inestetismo alquanto fastidioso che mina l’uniformità e la brillantezza della pelle del viso. Questi possono colpire sia uomini che donne, indistintamente, ma è chiaro che l’effetto su un viso femminile è sicuramente più significativo. Ci sono donne che combattono questo problema da anni, ma che spesso non si rendono conto che la questione può iniziare ad essere risolta dal principio: questo significa mettere in atto azioni preventive per preservare il benessere della pelle. L’ideale è proprio cominciare in giovane età adottando la sana abitudine di una skin care regolare e specifica.

Tutto ciò, ovviamente, prevede l’impiego di molta pazienza, ma soprattutto di creme e prodotti specifici, non siliconici preferibilmente. Spesso, infiammandosi, i pori dilatati portano alla creazione di punti neri e brufoli, molto difficili da trattare e davvero fastidiosi. Ovviamente, esistono alcuni rimedi efficaci per eliminarli che vedremo tra pochissimo in questo nuovo articolo dedicato alla bellezza.

Pori: cosa sono, come funzionano e perché si dilatano

Prima di fornirti tutti i trucchi per l’eliminazione dei pori dilatati, ci teniamo a darti qualche informazione tecnica. Nel caso non lo sapessi, infatti, i pori sono piccole cavità che dall’interno si aprono verso l’esterno: delle aperture, dunque, che coincidono con lo sbocco delle ghiandole sebacee. I pori, in realtà, ricoprono un ruolo molto importante in quanto permettono la traspirazione della pelle e donano un aspetto morbido e fresco.

I pori hanno un diametro di circa 50 micron e se ne contano 150 per ogni centimetro quadrato di epidermide. I pori risultano essere antiestetici nel momento in cui si dilatano e costituiscono un cambiamento notevole. Le cause sono molteplici, ma la principale è la pelle grassa.

Tra le altre condizioni che possiamo evidenziare come scatenanti dei pori dilatati, abbiamo:

  • Consumo di alcolici in maniera spropositata;
  • Consumo di farmaci;
  • Invecchiamento generale della pelle;
  • Acne;
  • Aumento degli androgeni.

Sono proprio queste condizioni che portano i pori a dilatarsi e a far perdere alla pelle la sua naturale luminosità e brillantezza: in particolare, i pori dilatati interessano perlopiù le guance e la zona “T” del viso.

Come abbiamo affermato in precedenza, i pori dilatati costituiscono un problema non da poco, soprattutto per le donne in giovane età. È comunque possibile trattare la questione iniziando a cambiare il proprio stile di vita e cattive abitudini: fumo, alcool, dieta poco ordinata. Sicuramente, evitare il fumo potrà aiutare molto la tua pelle a ritrovare la sua naturale lucentezza, così come mangiare più frutta e verdura. Piccoli accorgimenti che possono fare una grande differenza! Importante è comunque utilizzare anche prodotti specifici per trattare il problema, quali creme, maschere, detergenti e molto altro.

Detersione del viso contro i pori dilatati

Il primo passo per l’eliminazione dei pori dilatati è una buona detersione. Infatti, questa aiuta molto a purificare la pelle a fondo rimuovendo punti neri, sporcizia ed impurità. Se prendersi cura della propria pelle è importantissimo, è fondamentale anche non eccedere nel trattamento. Un’esagerata pulizia del viso, infatti, può causare l’effetto contrario: si potrebbe andare a rimuovere il sottile strato che riveste la pelle, rendendola sensibile ed esponendola ad eventuali infiammazioni.

Ad ogni modo, la pulizia del viso costituisce anche un’importante azione preventiva, in quanto oltre ad eliminare lo sporco, come abbiamo detto in precedenza, aiuta a preservare la pelle in condizioni ottimali e a prevenire la formazione di ulteriori batteri.

Creme per i pori dilatati

Importante alleato contro i pori dilatati è sicuramente una buona crema specifica: al mattino, infatti, è consigliabile applicare una buona dose di prodotto su mento, guance, fronte. È bene che sia una crema sebonormalizzante, antisettica ed antiossidante; per questo è molto importante farsi consigliare da un esperto. La sera, invece, si consiglia di applicare una buona crema al retinolo, perfetto per sebonormalizzare la pelle, che stimola la produzione di elastina e collagene. Ovviamente, è bene seguire una dieta ricca di frutta e verdura, eliminando il fumo e l’alcol.

Maschere per i pori dilatati

Anche una buona maschera viso può costituire un valido aiuto contro i pori dilatati: ancora meglio se è dotata di proprietà detossinanti e astringenti. Le più indicate sono chiaramente quelle a base di carbone vegetale e argilla, perfette grazie al loro effetto sebo-assorbente. Per stimolare il turnover cellulare, invece, puoi ricorrere ad una maschera al collagene, la quale ricompatta la pelle. Questo tipo di maschera, utilizzata insieme ad altri prodotti specifici, apporta un livello di idratazione maggiore rispetto a quella tradizionale.

Ricordiamo anche la maschera al vello di collagene, la quale presenta alcuni notevoli vantaggi: aderire perfettamente come una seconda pelle e favorire l’assorbimento dei principi attivi contenuti in alcuni sieri. Tenere in posa il vello per circa 20-30 minuti per poter ottenere i risultati sperati.

Detergenti per i pori dilatati

La pulizia quotidiana del viso è un passaggio fondamentale, a prescindere dai pori dilatati. Infatti, se fatta sistematicamente, una buona pulizia del viso aiuta molto a stimolare il microcircolo, migliorando il tono della pelle e rendendola più fresca e luminosa. Ovviamente, per una buona riuscita, è consigliabile non utilizzare detergenti troppo aggressivi e rimuovere il trucco con prodotti privi di tensioattivi. Chi ha la pelle grassa utilizzerà sicuramente un gel a risciacquo con azione astringente.

Anche lo scrub viso ha un ruolo fondamentale: aiuta a rimuovere cellule morte ed impurità: i più utilizzati sono quelli a base di microsferule di jojoba ed estratti vegetali vari, quali ananas e papaina. In alternativa, è possibile utilizzare anche le spazzole soniche per una pulizia profonda: strumenti ad alta tecnologia che stimolano il rinnovamento cellulare.

Vapori caldi per eliminare i pori dilatati

I suffumigi aiutano molto a combattere i pori dilatati. Sono una tra le soluzioni ideali per risolvere il problema, liberando la pelle dalle impurità: è necessario far bollire dell’acqua ed aggiungere dei petali di rosa o dell’olio essenziale di rosmarino. Sarà poi sufficiente coprire il capo con un asciugamano e rimanere in posa per 5-10 minuti. Infine, è molto importante lavare il viso con acqua tiepida e applicare un buon tonico. Ricorda, anche il tonico ha un ruolo fondamentale!

L’importanza del tonico per ridurre i pori dilatati

Moltissime sottovalutano l’importanza del tonico: parliamo di un prodotto fondamentale, obbligatoriamente presente nella routine di bellezza quotidiana. Esso, infatti, vanta numerosi benefici: idratazione della pelle, rimozione di sporcizia ed impurità, nonché di trucco ed un pH acido in grado di chiudere totalmente i pori.

Un utilizzo corretto del tonico, non prevede che esso venga strofinato con forza sulla pelle, bensì applicato su un dischetto di cotone e tamponando delicatamente. È l’ideale, soprattutto per chi ha la pelle molto delicata. Nel caso in cui non ne fossi al corrente, infatti, il tonico ha la funzione primaria di riequilibrare l’acidità della pelle e a purificarla, nonché quella di andare a chiudere i pori dilatati. Moltissimi sono i prodotti in commercio, ma per una buona riuscita è consigliabile rivolgersi ad uno specialista in farmacia o al proprio medico.

Rimedi casalinghi contro i pori dilatati

Se sei più dalla parte dei cosiddetti “rimedi della nonna”, allora devi assolutamente procedere nella lettura di questo articolo. Infatti, ti sveliamo alcuni piccoli segreti utili ad eliminare i pori dilatati. Puoi scegliere tra olio di lemongrass, ananas o limone. Anche se può sembrare molto buffo, in realtà questi ingredienti hanno un forte impatto positivo sulla problematica dei pori dilatati e possono andare a risolvere in parte il problema.

L’olio di lemongrass è molto noto per la sua azione lenitiva ed è perfetto proprio per le pelli grasse, tendenti ad impurità. È sufficiente applicare qualche goccia di prodotto sulle zone interessate e massaggiare delicatamente. Dopodichè, ricordati di rimuovere il prodotto con dell’acqua micellare. Ottimi sono anche il limone o l’ananas: hanno azione astringente grazie alla presenza dell’acido citrico. Ti consigliamo di versare qualche goccia di succo su un dischetto di cotone e di tamponare le zone interessate. Infine, lava il viso con dell’acqua tiepida per rimuovere il prodotto.

Trucco? Sì, ma con i prodotti giusti

I pori dilatati possono anche essere causati dal make up, o meglio, da prodotti non propriamente adatti al tipo di pelle che si ha. Infatti, è fondamentale usare cosmetici specifici che rispettino il pH della pelle e che non contribuiscano ad un’eccessiva produzione di sebo. Prima del fondotinta, risulta molto utile applicare un buon siero, ma soprattutto cercare di creare una base trucco leggera, specialmente in estate. Sa hai la pelle grassa, poi, ti sconsigliamo vivamente di utilizzare prodotti siliconici e che contengono oli minerali. Infatti, i prodotti contenenti questo genere di elementi con il tempo rischiano di andare a dilatare i pori.

I prodotti bio, dunque, possono costituire l’alternativa perfetta al classico prodotto siliconico: sono in grado di donare compattezza all’incarnato, luminosità e brillantezza. Per minimizzare la presenza di pori dilatati è molto utile utilizzare una spugnetta in lattice per stendere meglio il prodotto. Importantissimo, infine, è pulire la pelle ogni sera ed eliminare ogni traccia di make up. Ricorda, utilizza sempre il tonico!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Soluzioni e rimedi per i pori dilatati