Disegnare e ridefinire le sopracciglia: guida ai prodotti indicati per ogni esigenza

Spesso sottovalutate, le sopracciglia sono fondamentali nel makeup: ecco come definirle al meglio

Camilla Cantini Beauty blogger

Le sopracciglia sono una parte importantissima del volto, lo caratterizzano e rendono espressivi. Basti pensare alle caratterizzazioni teatrali, in cui gli attori arrabbiati hanno sopracciglia spesse ed inarcate o i mimi, dall’espressione triste con le sopracciglia disegnate verso il basso. 

Definirle, quindi, è parte integrante di un makeup completo. Basta anche un semplice tocco di gel trasparente per pettinarle o colorato per riempire qualche buchetto, ma i metodi per disegnarle sono molteplici, a seconda dell’effetto che si vuole ricreare.

123RF

La matita classica da appuntare

Il metodo più classico e comune per definire le sopracciglia è la matita da appuntare con il temperamatite. In varie colorazioni, è una matita cerosa mediamente morbida, con cui disegnare le arcate o riempire piccoli buchetti dati da epilazioni troppo azzardate o conformazione naturale. Sono facili da reperire, l’importante è ricordarsi di appuntarle per avere sempre la punta ben affilata. Scegliete un colore simile al vostro colore di pelo e ricordatevi di non calcare troppo la mano, l’effetto artefatto e troppo finto è dietro l’angolo.

123RF

La matita con la punta sottile e retraibile

Tra le matite esistono anche quelle automatiche con la punta sottilissima e retraibile, che non hanno bisogno di essere appuntate. Sono molto più precise e ideali anche per disegnare piccoli peletti, per un effetto più naturale e meno disegnato. Attenzione a non premere troppo nel disegnare perché la mina è fragile e rischia di rompersi. Meglio quindi non farla fuoriuscire troppo dal packaging ma solo il giusto necessario e, all’occorrenza, farla scorrere nuovamente. Sono solitamente più dure rispetto alle matite classiche proprio perché più precise, dovendo mantenere la punta per non doverle temperare.

123RF

La brow pomade, la pomata ad alta tenuta

Hanno spopolato sui social per sopracciglia definite ed affilate: sono le brow pomade, le pomate per sopracciglia. Si applicano con un pennellino piatto e angolato ma non sono così semplici da usare. Il rischio è quello di prelevare troppo prodotto, per un effetto artefatto, come di un tatuaggio fatto male. Con le brow pomade si possono realizzare look molto definiti, andando a ridisegnare le arcate e riempiendo la codina, rimanendo più leggeri nella parte iniziale. Si possono però realizzare anche look più naturali, con pennelli sottilissimi, andando a ricreare i peli laddove mancano. Risulta però difficile dosare bene il prodotto e scegliere la tonalità, che non deve essere né troppo chiara né troppo scura.

123RF

Il mascara colorato o trasparente, veloce e facile da utilizzare

Per chi non ha molta manualità o non deve riempire buchetti o ridisegnare parti di sopracciglia l’ideale è il mascara colorato. Facilissimo da utilizzare, si presenta come un mascara normale ma di dimensioni ridotte, anche lo scovolino. La formula è simile a quella delle pomate ma solitamente meno pigmentata, proprio per non rischiare di applicare troppo prodotto. Alternativa ai mascara colorati sono i gel trasparenti, perfetti per tenere in ordine le sopracciglia o pettinarle verso l’alto. Funzionano come un vero e proprio gel, andando a fermare le sopracciglia così come vengono pettinate.

123RF

Le polveri, per un effetto più folto

Un altro metodo, meno utilizzato ma alla portata di tutti, è quello di ridisegnare le sopracciglia con polveri e ombretti. Anche in questo caso non è poi difficile essere precisi, ma attenzione al colore: se troppo scuro risulterà artefatto e un effetto troppo pieno. Meglio optare per un colore un tono più chiaro delle proprie sopracciglia, per non indurire i lineamenti. Inoltre, le polveri creano un effetto più folto perché si aggrappano ai peli, a differenza di gel e pomade, che tendono ad appiattirle. Non è facile però disegnare dei peletti con questa tipologia di prodotti, consigliati più che altro per un tipo di riempimento più classico e pieno.

123RF

L’eyeliner per un effetto pelo realistico

Per chi ama l’effetto davvero naturale l’ideale è disegnare dei peletti che simulino i propri servendosi di un eye-liner. A differenza di quello che si utilizza per creare la riga allungata sull’occhio, questi sono prodotti che si presentano sempre in penna e la formula risulta meno pastosa, più liquida. Attenzione a scegliere un prodotto di qualità e simile al proprio colore di pelo, soprattutto se si dovranno disegnare i tratti su porzioni di pelle libera. Spesso, infatti, tanti eye-liner dopo qualche ora dall’applicazione tendono a virare al rosso o al verde, andando così a rovinare il disegno delle sopracciglia.

123RF

Il metodo soap brows

Ultimo, ma non meno importante, è un metodo che ha spopolato sui social, ma conosciuto da tanti anni. Le soap brows vengono realizzate pettinandole verso l’alto con una saponetta trasparente a base di glicerina. Si bagna appena la saponetta e passandoci uno scovolino per prelevare il prodotto, poi si passa sulle sopracciglia, pettinandole e modellandole a proprio piacimento. Attenzione a non esagerare con la quantità per non ritrovarsi con le sopracciglia piene di una patina biancastra. Una volta asciugato, il sapone non si vedrà e le sopracciglia rimarranno in quella posizione davvero a lungo. Basterà poi, con un ombretto o un eyeliner, disegnare qualche pelo laddove necessario e il risultato sarà quello di un sopracciglio pieno e folto, ma naturale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Disegnare e ridefinire le sopracciglia: guida ai prodotti indicati per...