Soap Brows, sopracciglia con sapone: perché nel 2020 si portano così

Le Soap Brows sono facili da realizzare, a basso costo e conquistano il web per il loro effetto lifting allo sguardo, ma come realizzarle?

Camilla Cantini Beauty blogger

Chi le ha più folte, chi rade, chi continua a toglierle con la pinzetta e chi non sa come farle ricrescere. Chi se le tatua e chi le disegna con la matita, chi ama un effetto definito e chi invece un aspetto naturale. Le sopracciglia sono in grado di cambiare lo sguardo, rendendolo più dolce, più deciso, alzando l’occhio per un effetto lifting e regalando anni in meno. Ma l’ultima tendenza, almeno seguendo i social, sono le cosiddette Soap Brows. Ma cosa sono e come si ottengono?

Soap Brows, in realtà, è il nome di una tecnica per definire le sopracciglia che, nel mondo del makeup, esista già da tempo e che consiste nel fissarle con del sapone, per un effetto lunga durata. Le sopracciglia appaiono così più spesse e domate e soprattutto, è un metodo low cost, perché serve semplicemente del sapone. Importante, però, è che sia a base di glicerina, perché sarebbe proprio questo l’ingrediente magico che consentirebbe di fissarle al loro posto. Un’altra caratteristica fondamentale è che il sapone sia trasparente, solo così infatti il prodotto non si vedrà sulle sopracciglia e non creerà una patina bianca.

Fonte: Instagram

Grazie a modelle e makeup artist, che prediligono questo effetto di sopracciglia naturali ed un po’ incolte, la tecnica è tornata alla ribalta per permettere a tutti di sfoggiare sopracciglia folte e piene, non solo a chi già le ha di suo, ma soprattutto a chi non ha molti peli. Infatti il sapone andrebbe a rivestire i singoli peli, creando un effetto ottico di maggior spessore.

In realtà questo metodo per fare le sopracciglia è stato preso in prestito direttamente dai backstage delle sfilate di moda proprio perché economico ma davvero efficace e veloce, ma soprattutto, perché a differenza del classico gel per le sopracciglia, resiste maggiormente agli sbalzi di temperatura. Infatti, la maggior parte dei gel sopracciglia sono a base d’acqua e quindi, con il caldo o il sudore, tendono a sciogliersi e a diminuire l’effetto fissante. È inoltre un metodo molto più efficace su chi ha le sopracciglia molto spesse e dure, che non ne vogliono sapere di essere modellate.

Fonte: Instagram

Per fissare le sopracciglia ed ottenere le vostre Soap Brows vi serviranno semplicemente uno scovolino per sopracciglia pulito e del sapone trasparente contenente glicerina. Inumidite leggermente lo scovolino, con acqua del rubinetto ma meglio ancora con acqua termale o con uno spray fissante per il makeup, in modo da potenziare l’effetto ancora di più. Passatelo ripetutamente sul sapone, da ogni lato, in modo da coprire tutta la superficie, avendo cura di inumidirlo maggiormente se necessario. Il sapone infatti non deve essere né troppo asciutto né troppo bagnato, ma della consistenza di una sorta di crema spessa. Adesso pettinate le sopracciglia avanti e indietro, per fare in modo di ricoprire tutti i peli, poi pettinate le sopracciglia verso l’alto. Così facendo l’occhio e lo sguardo appariranno subito più aperti e chi non ha molti peli noterà con piacere che sembreranno di più e le sopracciglia più folte.

A questo punto lasciatele asciugare e, se necessario, disegnate qualche pelo con una matita o un prodotto specifico, per riempire eventuali buchetti o creare la forma desiderata. L’unico problema? Il sapone non va molto d’accordo con i prodotti per la base viso, come correttori e fondotinta. È quindi importante, dopo aver pettinato e fissato le sopracciglia, pulire con un bastoncino di cotone la pelle tutto intorno, in modo da non interferire con il makeup che applicherete successivamente.

Fonte: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Soap Brows, sopracciglia con sapone: perché nel 2020 si portano così