Le più belle storie d’amore non sono solo quelle delle favole: Gigi Proietti e Sagitta

Un amore onesto, leale e gentile. Un uomo sotto i riflettori e una donna sempre discreta ma indispensabile alla sua felicità. Una favola d'amore moderna da non dimenticare

Ogni volta che sentiamo parlare di amore grande ed eterno, inevitabilmente la nostra mente ci riporta alle storie di quegli amori folli che sono stati e sempre saranno, come quello di Maria Callas e Aristotele Onassis, Frida Kahlo e Diego Rivera, Scott e Zelda Fitzgerald. E dove la realtà non basta ecco che possiamo rifugiarci nella fantasia andando a ripercorrere le tracce nella nostra memoria tra cartoni Disney e favole d’amore.

Ma non serve andare a scavare per forza negli antri dei nostri ricordi o in quelli della memoria collettiva per trovare storie d’amore ancora in grado di emozionarci, perché esistono amori che, anche se vissuti in sordina e nell’ombra dei riflettori, sono stati bellissimi comunque.

L’amore è sempre gentile, onesto e leale

Come l’amore, incredibile ed eterno di Gigi Proietti e Sagitta Alter, durato una vita intera e spezzato solo dall’ultimo respiro di lui, scomparso il 2 novembre del 2020. La loro è stata una storia diversa da quelle che vi abbiamo raccontato fino a ora, caratterizzata un legame gentile, semplice e onesto, lontano dai drammi, dalle follie e dai cuori infranti.

gigi e moglie

Gigi e Sagitta – Fonte IPA

Un famiglia solida e unita

Una storia d’amore discreta ma solida come poche altre al mondo nata nell’estate del 1962 e durata fino a oggi. E poco importa che il matrimonio non sia mai stato celebrato, loro le rispettive fedi le avevano nel cuore. Il perché delle mancate nozze Gigi lo ha spiegato tante volte a chi gli poneva sempre la stessa domanda: la verità è che alla coppia lo sposalizio non interessava, l’obiettivo più importante era quello di creare una famiglia unita, e lo hanno fatto.

Galeotta fu Roma e quell’estate del 1962

Sagitta, guida turistica svedese, arriva a Roma per ammirare le meraviglie della Città Eterna, è qui che, nel 1962, conosce Gigi, che ai tempi era un giovane universitario iscritto a giurisprudenza, ma che muoveva i primi passi nel teatro. Ma quella che sembrava essere una fugace storia estiva diventa l’amore di tutta una vita, da quel momento i due non si separeranno mai più condividendo cinquantotto anni d’amore insieme e due figlie, Carlotta e Susanna.

gigi e famiglia

Famiglia Proietti – Fonte Getty Images

Lui sul palcoscenico, lei sempre al suo fianco

Una vita passata sul palcoscenico, la sua, che non ha certo bisogno di presentazioni. Lei, invece, sempre presente ai suoi spettacoli, in prima fila ovviamente, in maniera discreta e silenziosa, ma indispensabile per lo stesso Gigi. Una famiglia normalissima, la loro, come hanno più volte raccontato Carlotta e Susanna che, nel descrivere il rapporto di mamma e papà hanno ammesso non essere esente dalle piccole discussioni quotidiane, ma che dietro a ogni gesto e ogni parola si nascondeva un amore grandissimo, come quello provato il primo giorno.

Una storia d’amore senza fine

Chiunque li abbia conosciuti nella loro quotidianità raccontano di un amore bello e litigarello, tutta colpa della pigrizia di Gigi che si scontrava con la vitalità di Sagitta. Una coppia sempre pronta ad aprire casa gli amici, ad organizzare feste e cene dove le polpette scandinave accompagnavano la carbonara. Dai racconti, Casa Proietti sembrava davvero magica, come i padroni di casa. Gigi e Sagitta, la loro storia d’amore e quella famiglia solida e normale, ci insegnano che l’amore non è solo quello delle favole.

gigi e sagitta

Gigi Proietti e Sagitta Alter – Fonte Getty Images

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le più belle storie d’amore non sono solo quelle delle favole: ...