Correre quando fa caldo: a cosa prestare attenzione

Quando le temperature salgono correre può diventare problematico e faticoso. A cosa è bene prestare attenzione se si corre quando fa caldo?

Correre quando fa molto caldo richiede qualche accorgimento in più. Ecco quali aspetti non trascurare per affrontare nel migliore dei modi allenamenti ad alte temperature.

Scegliete le ore più fresche e diminuite la velocità
Quando fa veramente caldo, evitate le ore più roventi. Preferite la mattina presto o la sera tardi e se non riuscite, andate in palestra con l’aria condizionata o rinunciate ad allenarvi. Riducete il ritmo e non sottoponetevi ad allenamenti troppo impegnativi. Non serve a nulla fare gli eroi e ostinarsi a correre al massimo se le condizioni climatiche sono proibitive.

Idratatevi correttamente
Inutile dire che avrete bisogno di tenere sotto controllo l’idratazione: se correte la sera bevete durante la giornata almeno 1,5 litri di acqua, se correte alla mattina bevete uno o due bicchieri prima di iniziare a correre. Appena finite reintegrate i liquidi. Una buona idea è quella di portarsi dell’acqua da bere anche durante l’allenamento o di scegliere un percorso dove ci sono fontanelle in cui potete fermarvi a bere. Sudando di più, dovete bere di più. Aggiungete dei sali minerali all’acqua per reintegrare quelli che perdete con la sudorazione. Un basso livello di sali minerali può essere all’origine di crampi. Se però state correndo una gara impegnativa come una maratona, state attenti a non bere troppo, potreste avere un sovraccarico idrico con spiacevoli conseguenze per quella che viene chiamata “sindrome iponatriemica associata a sforzo”, legata a uno scompenso tra perdita di peso per la sudorazione e livello di sodio nell’organismo.

Abbigliamento adeguato
Preferite abbigliamento da running in tessuto tecnico pensato proprio per quando fa caldo, in grado di disperdere il calore. Optate per colori chiari (il nero assorbe i raggi solari) e per capi comodi e ariosi, non troppo aderenti, per far circolare l’aria. Meglio evitare il cappellino che non permette la dispersione del calore dalla testa, per cui privilegiate zone in cui ci sono alberi o dove non avete il sole battente sul capo.

Protezione solare e una corretta alimentazione
Ricordatevi di spalmarvi la crema solare prima di iniziare la sessione di corsa, almeno su viso e spalle, c’è il rischio di scottarsi senza rendersene conto. Altro aspetto da non trascurare è l’alimentazione: cibi come carni rosse, fritti, grassi e pesanti sono termogenici, meglio evitarli a beneficio di frutta e verdura, che sono rinfrescanti e permettono di reintegrare vitamine, acqua e sali minerali.

 

Correre quando fa caldo: a cosa prestare attenzione