Sex and the City, Mr. Big non ci sarà ma poi cambia idea

Chris Noth prenderà parte al reboot di Sex and the City: dopo una prima smentita, c'è la conferma che riaccende i sogni dei fan

Chris Noth, aka Mr. Big, parteciperà al reboot di Sex and the City. La notizia arriva a sorpresa dopo che si era parlato insistentemente della sua assenza nel rifacimento della serie di culto a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila. Il suo ritorno sembra ormai certo.

A infrangere i cuori di milioni di fan sparse per il mondo, ci aveva pensato Page Six, magazine – ahinoi – piuttosto affidabile in genere in fatto di gossip: “Chris Noth non farà parte del reboot”. Punto.

Sul momento, non ci furono spiegazioni sul perché l’anima gemella di Carrie Bradshaw avrebbe potuto non apparire nella nuova serie. Tuttavia, quando si era parlato di un terzo film, si vociferò che Noth volesse chiamarsi fuori dal cast della pellicola.

Gli sviluppi del ruolo di Noth non sono noti al pubblico, poiché né il diretto interessato né gli sceneggiatori sono entrati nel merito del ritorno di Mr. Big nella serie. A rompere il silenzio, per un commento tanto entusiastico quanto lapidario, è stato Michael Patrick King di Hbo: “Sono elettrizzato nel lavorare di nuovo con Chis in occasione di And Just Like That. Come si potrebbe fare un nuovo capitolo della storia di Sex and the City senza il nostro Mr. Big?”

Ma cosa ne sarà quindi della storia d’amore che ha appassionato le telespettatrici per tutti questi anni? Non è ancora dato saperlo, al contrario di quanto accaduto con un altro personaggio cardine, quello di Samantha, interpretata dall’attrice Kim Cattrall. I produttori della serie hanno infatti spiegato che l’assenza della bionda mangiauomini di Sex and the City sarà naturale, una semplice amicizia persa come tante volte accade nella vita vera.

La serie si era conclusa con Carrie e Mr. Big felicemente innamorati. I film avevano ospitato il loro matrimonio. Secondo logica, potrebbero quindi essere una coppia. Ma si sa, il corso degli eventi è imprevedibile e potrebbe metterci di fronte a uno scenario completamente diverso da quello atteso.

La faccenda Mr. Big però è diversa, perché va a toccare il romanticismo e ben sei stagioni, 94 episodi e due film di tormenti amorosi. Quegli stessi che hanno illuso milioni di donne di poter conquistare alla fine, con testardaggine e caparbietà ai limiti dell’autolesionismo, l’uomo dei sogni.

Sarebbe stato difficile accettare che, semplicemente, come accade nella vita vera, Carrie e Big si fossero potuti lasciare (ancora) e che lui potesse essere sparito dalla sua vita. Non meno doloroso sarebbe stato sapere che il personaggio interpretato da Chris Noth potesse essere morto, anche se questa eventualità avrebbe aperto tutta una serie di scenari su una possibile rinascita dell’eroina interpretata da Sarah Jessica Parker e sulla sua forza.

Intanto però un’altra defezione sembra, invece, essere certa: quella di David Eigenberg, cioè Steve Brady, il marito di Miranda. E a questo punto viene da chiedersi cosa resterà dello spirito della serie che ha fatto sognare intere generazioni? I fan sono sempre meno convinti. La speranza che da tutto questo possano nascere nuovi spunti e che non sia solo l’ennesima operazione commerciale, comincia a farsi sempre più flebile. Ma la curiosità – ne siamo certi – alla fine prenderà il sopravvento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sex and the City, Mr. Big non ci sarà ma poi cambia idea