Nozze Prati: la Varone inchioda le agenti. E la D’Urso si arrabbia

Sara Varone testimonia contro le agenti di Pamela Prati. L'ipotesi truffa sembra sempre più reale e la D'Urso si innervosisce

Il mistero del matrimonio di Pamela Prati e Mark Caltagirone si infittisce. Le tanto attese nozze, che si sarebbero dovute tenere l’8 maggio in Toscana, sono state annullate ufficialmente, almeno per ora.

A dare l’annuncio una delle agenti della Prati, Pamela Perricciolo, che al settimanale “Oggi” ha dichiarato che la star del Bagaglino starebbe poco bene, avrebbe perso parecchi chili e per questo è stato opportuno far slittare le nozze a data da destinarsi.

Inutile dire che questo rinvio, preannunciato da molti, non fa che aumentare le voci secondo le quali il matrimonio non è altro che una farsa messa in piedi per ottenere visibilità. A rafforzare la teoria anche la testimonianza di Sara Varone a Live – Non è la D’Urso, che ha affermato di aver ricevuto una truffa dalle agenti di Pamela Prati. Quest’ultime le avrebbero presentato virtualmente un uomo che poi si è rivelato inesistente.

Anche Alfonso Signorini, al Maurizio Costanzo Show, aveva raccontato di aver ricevuto lo stesso trattamento. Stesso copione le due agenti lo avrebbero messo in atto con Manuela Arcuri, che però, capito che c’era qualcosa che non andava, non ha acconsentito a lasciarsi presentare l’uomo. L’ipotesi di Sara Varone è che anche la showgirl sarda sia stata imbrogliata dalle due agenti e che sia solo una vittima delle due.

Un’altra testimonianza sembrerebbe inchiodare le agenti di Pamela Prati. A parlare è Emanuele Trimarchi, ex corteggiatore a Uomini & Donne. Il ragazzo ha affermato che le due non sono persone oneste e che molto probabilmente la showgirl è solo una vittima.

A schierarsi dalla parte di Pamela Prati ci ha pensato l’amica ed ex collega Valeria Marini. Con una storia su Instagram la Marini mostra la copertina di “Oggi” che la vede protagonista. Nell’intervista Valeria, dopo aver parlato del suo nuovo fidanzato, si mostra priva di ogni dubbio e afferma “Io sto con Pamela”. L’ex collega del Bagaglino sarebbe solamente una vittima di qualcuno o qualcosa. Definisce poi la Prati come una persona buona e priva di malizia. Impossibile, quindi, che abbia architettato un finto matrimonio solo per interesse.

Poco conta la testimonianza di un imprenditore che dice di aver conosciuto di persona Mark Caltagirone. La perizia della telefonata con il futuro sposo parla chiaro: la voce è stata camuffata. L’ipotesi truffa è sempre più gettonata, tanto da far innervosire anche la padrona di casa. Barbara D’Urso, infatti, ha sbottato dicendo: “Se fosse una truffa mi inc******i tantissimo”.

Nozze Prati: la Varone inchioda le agenti. E la D’Urso si a...