Perché è famosa Giulia Michelini, protagonista di Rosy Abate

Giulia Michelini: scopriamo di più sull'attrice che interpreta la boss Rosy Abate

Per il pubblico italiano Giulia Michelini è soprattutto Rosy Abate,  la giovane e spietata boss mafiosa palermitana, che dal suo esordio sugli schermi, nella serie Squadra Antimafia, ha catalizzato l’attenzione degli spettatori, tanto da meritarsi un fortunato spin off, tutto dedicato a lei.

Ormai l’immagine della Michelini è legata a doppio filo al personaggio che l’ha resa nota, ma prima di Rosy Abate, per l’attrice romana ci sono stati anni di gavetta e apprendistato sul set a fianco a grandi nomi del cinema italiano.

Romana, classe 1985, Giulia Michelini è un’attrice istintiva e versatile, capace di passare dalla fiction al cinema, dal dramma alla commedia. Nel suo curriculum professionale può vantare la partecipazione a film diretti da registi diversi e importanti: da Gabriele Muccino a Ferzan Ozpetek, passando per Checco Zalone e tanti altri.

La Michelini, finito il liceo, prova subito la carriera di attrice, e la prima grande occasione arriva nel 2002 quando esordisce nella fiction Distretto di Polizia, con il ruolo della sorellina del commissario Giulia Corsi, interpretata da Claudia Pandolfi. In quell’occasione nasce una strettissima amicizia con la collega che è tuttora una delle sue migliori amiche. L’esordio sul grande schermo arriva l’anno dopo, nel film Ricordati di Me diretto da Gabriele Muccino. Seguiranno tantissimi altri ruoli in film e fiction di successo: da R.I.S. Delitti imperfetti a Cado dalle nubi, da I soliti idioti a Allacciate le cinture, fino ad arrivare al fatidico 2009 e all’incontro con il personaggio che l’ha resa celebre: Rosy Abate.

Giulia Michelini ha raccontato che vestire i panni di questa donna senza scrupoli l’ha portata a lavorare sul suo lato oscuro. L’attrice ha portato al personaggio anche un po’ della sua inquietudine.

Divenuta mamma giovanissima, ha raccontato più volte quanto sia stato difficile per lei, difendere la decisione di far nascere il suo Giulio Cosimo, avuto dalla relazione con il velista Giorgio Cerasuolo. La Michelini aveva solo 19 anni e ha dovuto difendere la sua scelta anche contro le preoccupazioni dei genitori. Un’ esperienza che l’ha fatta crescere in fretta e indicativa di una grande determinazione. La stessa che l’ha portata a riuscire nell’impresa di conciliare la vita da madre giovanissima con quella di giovane attrice emergente. E a vincere entrambe le sfide.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è famosa Giulia Michelini, protagonista di Rosy Abate