Aurora Ramazzotti su Instagram: “Ho aiutato una ragazza che voleva suicidarsi”

Aurora Ramazzotti a Palazzo Lombardia per l'istituzione dello psicologo di base: il racconto dell'esperienza vissuta in prima persona

Aurora Ramazzotti è stata protagonista a Palazzo Lombardia il 27 aprile 2022 per la conferenza stampa sulla proposta di legge sull’istituzione dello psicologo di base. Nell’occasione, ha raccontato un’esperienza vissuta in prima persona attraverso una ragazza con un difficile vissuto alle spalle che è riuscita ad aiutare grazie al dialogo e a un atto d’amore.

Aurora Ramazzotti, come ha aiutato una ragazza che voleva suicidarsi

Una battaglia in cui crede molto Aurora Ramazzotti, quella che riguarda la salute mentale e la necessità di poter avere un aiuto psicologico alla portata di tutti. Ospite durante la conferenza stampa sulla proposta di legge sull’istituzione dello psicologo di base a Palazzo Lombardia, la figlia di Michelle e Eros ha raccontato una forte esperienza che si è trovata a vivere all’improvviso attraverso la vita di una ragazza che le ha chiesto aiuto.

Aurora è ben consapevole di essere una ragazza fortunata e privilegiata e non solo per quanto riguarda i beni materiali: ha avuto la possibilità di crescere nell’amore, nell’ascolto e nella condivisione, e questo tipo di fortuna ha voluto tramutarlo in aiuto. Una restituzione di amore che a lei è stato donato e che non tutti però conoscono.

“Ho sempre pensato che avrei trovato la mia battaglia. La battaglia si è letteralmente presentata alla mia porta di casa. Una ragazza molto giovane, in un anno difficile, il 2020, con un vissuto difficilissimo, anche se breve, e vari tentativi di suicidio alle spalle“, ha raccontato Aurora Ramazzotti durante la conferenza stampa. “Siamo state tante ore a parlare. Lei ha iniziato a stare meglio. Non mi prendo i meriti di questa cosa, ma ho capito che aveva bisogno di ascolto, di amore e condivisione. Amore, perché il fatto di essere stata lì ad ascoltare la sua storia, anche se non sono una professionista, è un atto di amore. L’ho fatta sentire meno sola nella sua storia. Dove c’erano punti di incontro ho potuto a mia volta raccontare la mia esperienza e lei si è sentita meno sola”.

Aurora Ramazzotti, la battaglia per la salute mentale

Una storia importante, quella conosciuta e vissuta da Aurora Ramazzotti e che l’ha portata a voler sensibilizzare i suoi follower di Instagram su un argomento importante come quello della salute mentale, con il suggerimento perenne di rivolgersi a un professionista qualora se ne sentisse il bisogno. “Fin da bambina ho sempre avuto una passione per la comunicazione, mi è stato trasmesso che nel dialogo molte cose possono essere risolte. Col tempo questa passione si è trasformata nel mio lavoro e oggi per me è importante farmi megafono di storie che altrimenti magari non verrebbero a galla”, ha scritto in un lungo post in cui è riuscita a riassumere la giornata a Palazzo Lombardia, aggiungendo alcuni dettagli.

Negli anni, Aurora è riuscita a togliersi di dosso l’etichetta di “figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker“, dimostrando di essere in grado di intraprendere un suo percorso di vita e soprattutto professionale. Con il suo intervento durante la conferenza, infatti, sono molti i complimenti e i messaggi di ringraziamento che ha ricevuto.