Addio a Tony Binarelli: il grande amore per la moglie Marina, conosciuta a 19 anni

Tony Binarelli è morto all'età di 81 anni: si è spento al Pertini di Roma, dopo aver trascorso una vita dedita alla magia e alla moglie Marina Perin

Tony Binarelli, prestigiatore e mago, si è spento all’età di 81 anni, con la moglie Marina al suo fianco, che ha conosciuto quando aveva appena 19 anni. Una figura di grande prestigio, un illusionista, un mago, ma soprattutto un punto di riferimento anche per la televisione, dal momento in cui, nel corso della sua carriera, è stato anche la controfigura di Terence Hill. Chi ricorda i giochi di prestigio nel cult Trinità? Il 16 settembre avrebbe compiuto 82 anni, trascorsi per la maggior parte insieme a Marina, la donna che lo ha conquistato.

Tony Binarelli è morto a 81 anni

Tony Binarelli – pseudonimo di Antonio Binarelli – è morto a 81 anni all’Ospedale Pertini di Roma dopo aver lottato a lungo contro la malattia, e il mondo sta perdendo uno dei personaggi di spicco del mondo della cartomagia e dell’illusionismo. In televisione, negli anni ’70, Binarelli era una costante: da Serata al Gatto Nero, storico sceneggiato della Rai, è stato anche il grande protagonista del triennio di Domenica In, al fianco di Corrado. In una delle ultime interviste – a Fanpage, per la precisione – aveva rivelato di avere paura della malattia.

Il grande amore per la moglie Marina Perin: una vita insieme

Sono ben sessanta gli anni d’amore che hanno legato Tony Binarelli a Marina Perin. Una storia che è andata ben oltre il tempo: quasi un “vecchio stampo”, quegli amori che non si lasciano, non demordono e che si consumano fino alla fine, fino all’addio. A raccontare come si erano conosciuti e come era riuscito a conquistarla è stato proprio Binarelli a Fanpage durante la sua ultima intervista.

“Negli anni ’60, a una festa a casa di amici, dove facevo i giochi di prestigio. Ho conquistato mia moglie indovinando il suo numero telefonico. Il giorno dopo le ho mandato tante rose quanto era la somma delle cifre che componevano il suo numero. E da lì è cominciato quello che dura ancora oggi”. L’aveva incontrata a soli 19 anni, e il loro amore è durato fino all’ultimo.

La carriera da prestigiatore: dove l’abbiamo visto in televisione

La sua carriera da prestigiatore è sempre andata a gonfie vele: oltre Serata al Gatto Nero e Domenica In, Binarelli è stato una costante per la televisione degli anni ’70, ’80 e ’90. Un semplice impiegato in una grande azienda che si è trasformato rapidamente in un “fenomeno”: del resto, la magia e lo spettacolo erano una passione, una sorta di doppio-lavoro.

Con il suo savoir-faire, ha saputo conquistare il pubblico, lasciando in quest’ultimo un bel ricordo. Ma Binarelli è stato anche molto più di questo: ha scritto numerosi libri, poi tradotti in tutto il mondo, e nel 1967, nel 1970 e nel 1973 è riuscito addirittura a vincere i Campionati Mondiali d’Illusionismo. Ed è proprio alla moglie Marina che ha dedicato i suoi successi: “Ha sposato un ragioniere, vive con un mago“, ha detto nel corso di un’intervista.

Ed è così che ci lascia Tony Binarelli, grande illusionista, che non si era mai stancato del mondo della magia, a cui ha saputo dare tanto fino all’ultimo. Così come alla moglie Marina, che ora si ritroverà a combattere con un vuoto incolmabile.