Festival di Sanremo, cosa si guadagna

Cosa si guadagna al Festival di Sanremo? Cachet, vantaggi per il vincitore e tutti i compensi della kermesse

Cosa si guadagna con il Festival di Sanremo? Pochi lo sanno, ma chi vince la kermesse non ottiene un premio in denaro. A differenza di quanto accade in numerose competizioni, fra cui i talent show e i programmi tv, i cantanti in gara si sfidano per un solo scopo: il podio.

Una regola che Sanremo ha sempre mantenuto e che, nel corso degli anni, ha reso la competizione così speciale. Nonostante ciò conquistare il primo premio nel Festival comporta numerosi vantaggi che derivano dalle vendite di dischi, dalle ospitate tv e dalle interviste. L’alta esposizione mediatica inoltre fa da traino per tour e concerti.

Sanremo, cosa si vince

Il vincitore di Sanremo ottiene come premio anche quello di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest, uno fra i più grandi festival musicali europei con una risonanza mondiale e seguito da milioni di persone. Non solo: nel corso del Festival vengono assegnati diversi premi. Il più importante è senza dubbio il premio della Critica Mia Martini che viene assegnato dalla giuria. Troviamo poi il premio della sala stampa Lucio Dalla, che viene assegnato da tutti i giornalisti presenti in sala. Seguono il Premio Enzo Jannacci che viene assegnato alla miglior interpretazione, il premio Giancarlo Bigazzi per la migliore composizione e il premio per il brano più ascoltato in streaming.

Festival di Sanremo: i cachet degli ospiti

Un discorso diverso può essere fatto per i cachet. Gli ospiti, il conduttore e le co-conduttrici di Sanremo infatti ricevono un compenso. Secondo quanto riporta Il Giornale, ad esempio, Amadeus nell’edizione 2021 del Festival ha ricevuto un cachet simile a quello dell’anno precedente che si aggira intorno ai 500-600 mila euro. Un guadagno che non fa riferimento solo alle cinque serate della kermesse, ma anche al lavoro svolto nei mesi precedenti per preparare l’evento. Anche per l’edizione del Festival di Sanremo 2022, la cifra sarebbe stata riconfermata per il conduttore.

Differente il compenso di due super protagonisti di Sanremo: Rosario Fiorello e Zlatan Ibrahimovic che avrebbero guadagnato in media 50 mila euro a serata a testa, per un totale di 250 mila euro. Per quanto riguarda Ibrahimovic, sicuramente anche i suoi sponsor diretti avranno beneficiato della sua visibilità aumentando il valore economico delle collaborazioni presenti.

Fra gli ospiti più attesi sul palco dell’Ariston ci sono stati senza dubbio Elodie e Achille Lauro che hanno ricevuto un compenso analogo a quello ricevuto nel 2020 da Diletta Leotta, ossia 25 mila euro. Achille Lauro è stato un ospite di eccezione e avendo partecipato a tutte e cinque le serate con le sue esibizioni si è portato a casa 125 mila euro lordi.

Sanremo, per i cantanti c’è un rimborso spese

Per i cantanti, abbiamo detto, non è previsto un premio in denaro, né di cachet per i cantanti principali in gara ma di un rimborso forfettario per pagarsi vitto e alloggio per sè e per lo staff. Di quanto? circa 50 mila euro totali per ogni cantante. Stessa cosa ma più in piccolo è per le nuove proposte. In questo caso parliamo di 10 mila euro totali per ogni nuovo giovane cantante.

Non dimentichiamoci che la raccolta pubblicitaria di questo show è tra le più alte, grazie al gran numero di braì pubblicitari che vengono programmati. Nel 2020 la raccolta pubblicitaria sfiorò i 37 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Festival di Sanremo, cosa si guadagna