Festival di Venezia 2021, il programma: 7 cose da non perdere

Ha inizio la 78esima edizione del Festival di Venezia: ecco i momenti assolutamente imperdibili

Si apre il Festival di Venezia 2021, uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: con un calendario ricco di eventi e tantissimi ospiti internazionali, i riflettori sono già tutti puntati sul red carpet. La Mostra è in programma dall’1 all’11 settembre, e noi abbiamo scelto 7 momenti assolutamente imperdibili, per sognare nella splendida cornice della Laguna.

La madrina Serena Rossi

Il suo arrivo a Venezia è stato incantevole, e non poteva essere altrimenti: Serena Rossi, madrina di questa 78esima edizione della Mostra del Cinema, è senza dubbio uno dei volti più apprezzati di questa rassegna cinematografica. Per lei è un’emozione unica, e ormai da mesi si sta preparando per tenere il discorso d’apertura, un grandissimo onore del quale – come l’attrice stessa ha rivelato – si sente profondamente orgogliosa.

“Scrivo e riscrivo il testo da settimane, me lo ripeto mentre faccio la spesa o preparo la cena… non siamo in una bolla, comincia un’avventura bellissima tra decine di film di tutto il mondo, ma questo mondo è in fiamme e io sento di dover dire anche questo, magari uscirò fuori dai canoni ma sento di doverlo fare” – ha ammesso Serena in un’intervista rilasciata ai microfoni dell’Ansa. Sono proprio le sue parole che danno il via al Festival di Venezia 2021.

La premiazione di Roberto Benigni

Sempre nel corso della cerimonia d’apertura, un altro momento imperdibile è la consegna del Leone d’Oro alla Carriera al grande Roberto Benigni. La sua lunga carriera davanti e dietro la macchina da presa, la sua ironia irriverente e l’incredibile capacità di entrare sino in fondo nell’animo umano: è un premio davvero meritatissimo, quello che l’attore italiano riceve in occasione di questa edizione del Festival.

“Il mio cuore è colpo di gioia e gratitudine. È un onore immenso ricevere un così alto riconoscimento verso il mio lavoro dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia” – aveva commentato Benigni poco dopo l’annuncio della Biennale. La decisione è arrivata qualche mese fa, dietro proposta del direttore della manifestazione Alberto Barbera.

Kristen Stewart nei panni di Lady Diana

La stella di Twilight sbarca a Venezia con un ruolo che ha già suscitato grandissimo interesse. Kristen Stewart è infatti la protagonista del film Spencer, l’ultimo lavoro del regista cileno Pablo Larraín incentrato sulla figura di Lady Diana. La trama ripercorre un episodio che ha rappresentato la svolta nella vita della Principessa, un fatidico fine settimana dei primi anni ’90 in cui si è finalmente resa conto che il suo matrimonio con Carlo era ormai giunto al termine.

È dunque nei panni di Lady D. che la Stewart arriva alla Mostra del Cinema: “Spencer sarà un’immersione emotiva nel momento in cui Diana ha deciso di dare una svolta alla propria vita. È l’affermazione di sé in quanto persona, […] si è sforzata di mantenere vivo ciò che il cognome Spencer significava per lei” – aveva raccontato l’attrice ai media britannici, all’inizio delle riprese del film.

Il film dei fratelli D’Innocenzo

Dopo l’enorme successo di Favolacce, che ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino 2020, i fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo concorrono per il Leone d’Oro con il loro ultimo lavoro – ancora una volta in collaborazione con Elio Germano. La pellicola, intitolata America Latina, è ancora totalmente avvolta nel mistero: ad eccezione di qualche foto rubata sul set, non sono stati svelati dettagli sulla trama.

Possiamo fare affidamento solo sul giudizio di Barbera, che lo ha scelto presentandolo come “una sorta di assolo”. E, naturalmente, sulle parole dei fratelli D’Innocenzo: “È una storia d’amore, e come tutte le storie d’amore quindi un thriller”. Il loro è uno dei cinque film italiani in gara al Festival di Venezia, un vero record per il nostro Paese.

Penelope Cruz e Javier Bardem

Molti sono gli ospiti internazionali attesissimi sul red carpet. Con un vasto catalogo di film in programma, gli artisti più apprezzati dal pubblico tornano a sfilare sulla passerella veneziana. E, tra le star hollywoodiane che sono pronte a conquistare le luci dei riflettori, ci sono nientemeno che Penelope Cruz e Javier Bardem. Bellissimi e innamorati, i due attori fanno coppia fissa ormai da quasi 15 anni, e questa volta approdano al Lido con ben tre progetti professionali (ahinoi, separatamente).

La Cruz apre la manifestazione con il film drammatico Madres Paralelas, diretto da Pedro Almodovar. Poi torna in scena qualche giorno dopo con una commedia dal sapore dolceamaro, Competencia Oficial, nel quale è affiancata da Antonio Banderas. Il suo compagno Bardem è invece presente in Dune, presentato fuori concorso.

L’omaggio a Libero De Rienzo

Lo scorso 15 luglio si è spento Libero De Rienzo, grande attore e regista italiano. Il suo ultimo film Una Relazione, diretto da Stefano Sardo, è tra i titoli presentati nel corso delle Giornate degli Autori, al centro delle Notti Veneziane. Ma non solo: come omaggio ad un artista indimenticabile, domenica 5 settembre viene ricordato dal cinema italiano presso la Sala Laguna, un ultimo saluto toccante.

Jamie Lee Curtis, un’artista fuori dagli schemi

È infine prevista per mercoledì 8 settembre la presentazione dell’ultimo lavoro di Jamie Lee Curtis, l’horror Halloween Kills. Per l’occasione, la grande attrice viene insignita del Leone d’Oro alla Carriera, uno dei più importanti riconoscimenti internazionali: “Sono incredibilmente onorata di ricevere questo premio. Mi sembra impossibile di essere stata così a lungo nel mondo del cinema da ricevere un riconoscimento alla carriera” – ha affermato la star.

“Che ciò accada oggi, con Halloween Kills, è particolarmente significativo per me” – ha poi proseguito – “Halloween ha lanciato e sostenuto la mia carriera, e rappresenta davvero un regalo il fatto che questi film abbiano dato vita a un nuovo franchise, amato dal pubblico di tutto il mondo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Festival di Venezia 2021, il programma: 7 cose da non perdere