Arisa, lo sfogo su Instagram: “Sono stanca di rincorrere un amore che non esiste”

Arisa si è lasciata andare a un lungo sfogo su Instagram, una serie di riflessioni sull'amore, sugli errori e sulla vita

Foto di DiLei

DiLei

Redazione

DiLei è il magazine femminile di Italiaonline lanciato a febbraio 2013, che parla a tutte le donne con occhi al 100% femminili.

Siamo ormai abituati all’onesta e alla genuinità di Arisa che, nel bene e nel male, ci mette di fronte alle parti più vere di noi. Lo ha fatto un’altra volta con un post su Instagram, con un lungo e toccante sfogo: una sorta di riflessione a voce alta sull’amore e sugli errori che si fanno nella vita, in cui tutti possiamo ritrovarci.

Arisa, la riflessione sul cuore in cui tutti possiamo riconoscerci

“Mettiamo il caso che…”: così Arisa inizia il suo lungo sfogo su Instagram, una serie di riflessioni sull’amore, sugli errori e sulla vita, pensieri che tutti almeno una volta nel corso della nostra esistenza ci siamo ritrovati a fare.

La cantante a corredo dei suoi pensieri messi nero su bianco, ha pubblicato una carrellata di foto del suo weekend in famiglia, in compagnia della madre, del padre e della sorella Sabrina.

“Mettiamo il caso, che una sia stanca di rincorrere un ideale di perfezione che non esiste, di rincorrere un ideale d’amore che non esiste, che sia stanca di rincorrere.. ma voglia tenere stretto e mantenere”, ha scritto l’artista sui social. Perché se c’è una cosa che ci ha insegnato Arisa, è che possiamo permettere alle delusioni d’amore di farci del male ma anche di farci rialzare più forti di prima.

E facendoci capire che la persona più importante della nostra esistenza siamo solo e soltanto noi, anche se per comprenderlo fino in fondo dobbiamo commettere degli errori. “Mettiamo il caso che la vita non sia una sola, o meglio, che in una sola vita ce ne siano tante da provare, e tante da sbagliare.. Mettiamo il caso che un cuore semplice vada per tentativi e si aggiusti col tempo, che capisca col tempo, che cresca col tempo e il tempo serva, la salute, la testa, il coraggio di sbagliare ancora per non rifare gli stessi errori, commetterne altri, diventare altri, più felici”.

Arisa e le sue lezioni (che fanno bene al cuore)

Non è certo un mistero, Arisa piace (e anche tanto) per la sua genuinità e per l’onestà che ha sempre dimostrato al suo pubblico. La cantante non ha mai avuto paura di mostrare le sue fragilità, di sfoggiare la sua ritrovata sensualità, di cedere a qualche ritocchino senza il timore dei pregiudizi altrui.

È proprio grazie alla sua schiettezza che ha saputo mettere in campo anche argomenti spinosi, come la fine devastante di un amore, il rapporto con il suo corpo (non sempre facile), la maternità, le sue paure.

Di queste ne ha parlato durante la sua recente partecipazione a Le Iene, dove con un monologo toccante ha parlato delle ferite che le sono state inferte nella vita a causa del suo atteggiamento spesso fuori dalle regole discografiche e televisive: “Mi dicevano che non ce l’avrei fatta e io non rispondevo. Mi chiudevo in camera, architettando la mia luce. Alla fine sono riuscita a brillare per davvero. E quando canto, è sempre per diffondere amore. Mi piace che le persone si sentano accettate con la mia musica”.