Disfunzione erettile: cosa mangiare per risolvere il problema

È un problema che colpisce molti uomini, ma si può correre ai ripari partendo (anche) dalla tavola.

La disfunzione erettile è una problematica che colpisce molti uomini, anche tra i più giovani, ed è causata da diversi fattori.

Di base chi ne soffre non riesce a raggiungere l’erezione che permette la penetrazione. I motivi possono essere i più disparati: da quelli di natura medica (ad esempio ormonale), a quelli legati maggiormente all’aspetto psicologico.

Oltre a parlarne con esperti, si può pensare a rimedi naturalia diete mirate, portando in tavola cibi che siano in grado di aiutare nella risoluzione del problema.

Alimenti, per definizione, afrodisiaci che riescono ad avere un’azione stimolante per il corpo.

In particolare tra questi prodotti troviamo il pesce azzurro come il merluzzo, ma anche i crostacei. Si tratta di alimenti ricchi di omega3 ma anche di tante altre proprietà nutritive benefiche per la nostra salute. Inoltre contengono arginina che è un ottimo vasodilatatore.

Da sempre associato al piacere, e non solo per il palato, anche il cioccolato fondete che permette la stessa azione di vasodilatazione, necessaria per l’erezione del pene. Si tratta di un prodotto che regala diversi benefici al nostro corpo combattendo le infiammazioni e aumentando la memoria.

Il caffè, fino a tre tazzine al giorno, è un altro grande aiutante nel combattere la disfunzione erettile. Questa bevanda infatti influisce sull’aumento dell’afflusso di sangue al pene.

La vitamina C, che si trova ad esempio negli agrumi, aiuta a combatte i problemi di erezione.

Le spezie oltre a dare gusto in cucina possono aiutare sotto le lenzuola: dal peperoncino prodotto ormai noto tra gli alimenti afrodisiaci, allo zenzero, senza dimenticare la vaniglia. A tutto questo si può associare un buon bicchiere di vino rosso che, senza dubbio, ha un effetto rilassante, ma attenzione all’uso eccessivo che invece potrebbe fare l’effetto contrario.

La liquirizia invece è controindicata perché potrebbe abbassare i livelli di testosterone.

Fondamentale, invece, l’assunzione di vitamina D (si può trovare nello yogurt, nel formaggio e nelle uova) che è importante nella battaglia contro le problematiche legate alla vita sessuale.

Non va dimenticata l’attività fisica: un corpo in forma e allenato avrà meno problemi, anche di carattere psicologico. La disfunzione erettile quindi si può combattere, oltre che affrontando la questione con il proprio medico, anche attraverso una vita sana e una dieta equilibrata ricca di alcuni alimenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Disfunzione erettile: cosa mangiare per risolvere il problema