Per lei le dimensioni contano: le misure che vogliono le donne

Uno studio dimostra che per le donne le misure dell'organo sessuale maschile sono uno dei fattori determinanti per la scelta del partner, con l'altezza e la forma del corpo

Sesso: per lei le dimensioni contano, eccome. Uno studio dimostra che per le donne le misure dell’organo sessuale maschile sono uno dei fattori determinanti per la scelta del partner, insieme all’altezza e alla forma del corpo. Nello stesso studio, per chi fosse interessato, vengono persino rilevate le dimensioni ideali.

Brian Mautz dell’Università di Ottawa, spiega l’esperimento: nello studio è stata misurata l’importanza dei diversi aspetti del corpo maschile: altezza, girovita, ampiezza delle spalle, dimensioni del pene nel determinare quanto risulta attraente un uomo. Le 105 donne coinvolte nell’indagine dovevano dire in pochissimi secondi quanto fosse attraente ciascun uomo, presentato loro in 3D e dimensioni naturali.

Ebbene, dai risultati emerge che le dimensioni del membro maschile contano: anzi, maggiori sono e più un uomo risulta attraente. A contare è anche l’altezza, tanto che se un uomo è ben “dotato” ma basso, ha meno successo nelle preferenze femminili. Anche la forma del corpo influenza le scelte delle donne: la preferita è, manco a dirlo, quella a “V”, spalle larghe-vita stretta, rispetto a quella a pera, ovvero con spalle strette e vita larga.
Ma veniamo alle misure vere e proprie. Michael Jennions dell’Australian National University (ANU), l’altro autore dello studo, spiega: “abbiamo usato un range di misure basato su un ampio studio italiano su 3300 maschi pubblicato nel 2001 sulla rivista European Urology. La misura più grande che abbiamo testato (13 cm a riposo, ovvero la misura di circa il 98% dei maschi italiani secondo quel campione) è risultata la più attrattiva nel nostro studio, ma la relazione da noi individuata tra dimensioni e grado di attrazione ci dice che un pene ancora più grande sarebbe ancora più attraente”.

Pare che prima che gli esseri umani indossassero vestiti le femmine considerassero anche le dimensioni dell’organo sessuale maschile per scegliere il maschio con cui accoppiarsi: questo avrebbe contribuito all’evoluzione della sua morfologia. Infatti “gli uomini hanno l’organo leggermente più lungo e marcatamente più largo degli altri primati -conclude Jennions – i nostri risultati suggeriscono che gli esseri umani hanno un pene più grande perchè in passato le femmine preferivano accoppiarsi con maschi meglio dotati”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Per lei le dimensioni contano: le misure che vogliono le donne