Pressione minima alta: cause, sintomi e rischi

La pressione minima alta è una patologia spesso latente, di cui si ignorano i sintomi. Ecco come individuare i segnali giusti e quali sono i rimedi

La pressione minima alta può causare molti problemi e può rivelarsi pericolosa se non viene curata nel modo giusto.

Questo problema si verifica quando la pressione del sangue sulle pareti delle arterie è particolarmente elevata. Ma andiamo con ordine, quando misuriamo la pressione del sangue solitamente ci troviamo di fronte a due valori: quello più alto è la pressione sistolica, che viene registrata quando il ventricolo sinistro del cuore subisce una contrazione, mentre il numero più basso indica la pressione diastolica, rilevata quando il ventricolo si rilassa.

Quando la massima supera 140 mmHg e la minima gli 80 mmHg si parla di ipertensione. Si tratta di una patologia che può causare ictus, insufficienza cardiaca e infarti. Quali sono i sintomi della pressione minima? Solitamente i primi segnali della patologia sono molto lievi, ma peggiorano nel tempo. Chi ne soffre accusa astenia, mal di testa, affaticamento, ma anche apnee, tachicardia, ronzii e capogiri. Quando si avvertono questi fastidi è sempre meglio contattare il proprio medico, per effettuare alcuni esami specifici che consentiranno di individuare l’eventuale patologia.

Proprio come i sintomi, anche le cause della pressione minima alta sono varie. Solitamente a provocare questa malattia è un’alimentazione errata, ricca di sale e grassi, ma anche il fumo, l’alcol, l’obesità e la caffeina. L’ipertensione spesso è causata anche da uno stile di vita troppo sedentario e da uno stress eccessivo.

Dopo aver scoperto di avere la pressione minima alta dovrete prima di tutto cambiare il vostro stile di vita. Questa patologia infatti si può curare ricorrendo a rimedi naturali, inserendo nella propria dieta gli alimenti giusti e riducendo il consumo di fumo, alcolici e caffè. A volte il medico può suggerire l’uso di alcuni medicinali, come i diuretici, che aiutano ad espellere il sodio dall’organismo, migliorando la pressione arteriosa. Anche lo sport può aiutare, soprattutto nei casi in cui il problema non è ereditario ed è causato da sovrappeso oppure obesità.

Pressione minima alta: cause, sintomi e rischi