Scontro Kate Middleton e Meghan Markle, il sarto delle nozze rompe il silenzio

Dopo quattro anni di versioni contrastanti, parla colui che è dovuto correre ai ripari per gli abiti delle damigelle, tutti della misura sbagliata

Uno dei punti salienti dell’attacco dei tabloid nei confronti di Meghan Markle è stato il presunto scontro che, si diceva, avesse lasciato Kate Middleton in lacrime. Quando nel 2021, durante l’intervista a Oprah Winfrey la Duchessa di Sussex ha raccontato di essere stata lei quella attaccata dalla cognata, è iniziato a crollare il castello di bugie di Windsor. Ora, a ricalcare il peso di queste voci, arriva il sarto che si stava occupando dei famosi abiti delle damigelle, Ajay Mirpuri.

Kate contro Meghan: cosa è successo davvero per gli abiti delle damigelle

Dal 2018, quando subito dopo le nozze reali è iniziato l’attacco mediatico a Meghan Markle, sino all’intervista del 2021 a Oprah Winfrey, in ogni articolo sulla Duchessa si parlava di uno spiacevole avvenimento: la lite, con conseguente fuga in lacrime di Kate Middleton, tra le due cognate, in occasione della prova degli abiti delle damigelle, tra le quali c’era la Principessa Charlotte.

Solo nel noto faccia a faccia televisivo Meghan ha finalmente messo fine alle dicerie: era lei quella in lacrime dopo quello spiacevole scontro. Kate, insoddisfatta per l’abito che avrebbe indossato sua figlia, pare abbia fatto una sfuriata tale da lasciare la futura sposa k.o. e non il contrario. A darne ulteriore conferma, nella sua autobiografia Spare, è stato proprio il Principe Harry.

Secondo il suo racconto, dopo le lamentele della Principessa del Galles, Meghan le avrebbe detto di recarsi a Palazzo dove, mancando pochi giorni alle nozze, c’era un sarto sempre pronto a qualsiasi modifica. La risposta seccata via messaggio di Kate, e la sfuriata una volta arrivata sul posto, avrebbero lasciato Meghan singhiozzante.

Una versione ben diversa da quella dipinta dai media per anni, e che, nel 2021, la stessa Kate ha dovuto confermare, anche se liquidandola come un “avvenimento che non riteneva importante“.

La verità del sarto sulla lite tra Meghan e Kate

Il sarto della prova dei vestiti delle damigelle di Meghan Markle, ha ammesso di non essere sorpreso che l’evento sia finito in lacrime. Non è certo la prima volta che queste situazioni terminano in questo modo, ammette l’uomo che, in una lunga carriera, ne ha visti molti di bisticci familiari a poche ore dal sì. Dopo essere rimasto in silenzio per quattro anni, il sarto Ajay Mirpuri ha ammesso che, pur non avendo assistito alla discussione di persona, ha saputo subito dell’accaduto.

Pare che tutto sia nato dalle lacrime e dei piccoli capricci della Principessa Charlotte, che era una damigella d’onore, e che detestava il suo abito. Mirpuri, che in quei giorni era 24 ore su 24 a Kensington Palace per sistemare i vestiti, ha detto che la tensione era alle stelle, come per ogni matrimonio, reale e non.

Non solo, l’uomo, che non si sbilancia su nessuna fazione, ha detto di essere stato grato a Meghan per averlo scelto per una occasione come questa, alla quale si è prestato animo e cuore, essendo un grande fan della Famiglia Reale. Ma si è anche tolto qualche sassolino dalla scarpa.

“Gli intoppi dell’ultimo minuto sono più frequenti di quanto si pensi – ha spiegato, prima di dare la colpa a Givenchy, che ha realizzato gli abiti delle damigelle e quello da sposa. “Chiunque abbia preso le misure prima di me, o le abbia comunicate a chi di dovere, ha preso un abbaglio. Nessuno dei sei abiti era della misura giusta, e siamo dovuti intervenire su tutti”.

Insomma, secondo Ajay Mirpuri la colpa non era di nessun altro se non dell’atelier che li aveva realizzati, e questo enorme problema, a pochissimi giorni dalle nozze, ha creato i dissapori poi diventati oggetto della feroce critica della stampa.

“Mi sono sorpreso come tutti abbiano parlato della lite, e nessuno dei vestiti, che erano davvero favolosi” ha concluso il sarto.