Re Carlo, lo sgarbo verso Harry e i fratelli: tutti esclusi dalla cerimonia di incoronazione

Il Re ha rimosso l'obbligo di inginocchiarsi al suo cospetto per i Duchi, che non avranno nessun ruolo durante l'incoronazione, creando nuove tensioni

Re Carlo aveva promesso una modernizzazione della Corona inglese, sin da quando il trono era ancora lontano, e una volta ottenuto lo scettro non ha dimostrato subito di voler mettere in pratica le promesse. Ora, però, sembra che la sua coscienza si sia risvegliata, ma forse, è solo voglia di vendetta: infatti, il Sovrano ha deciso di rimuovere un’antica usanza dalla sua cerimonia di incoronazione, che, al tempo stesso, sembra un dispetto a Harry, Andrea e Edoardo, che non avranno nessun ruolo durante l’evento.

La modernizzazione di Re Carlo, dal gusto dolceamaro

Poco dopo la scomparsa della Regina Elisabetta II, la gente ha iniziato a ipotizzare come si sarebbe svolta l’incoronazione di Re Carlo III, immaginando cosa avrebbe potuto fare Sua Maestà per modernizzare l’antica cerimonia. Sin da subito si è parlato di un evento decisamente più corto e con meno fasti rispetto al passato, specie dopo le critiche per l’eccessivo sfarzo dei funerali di sua madre.

L’evento è sempre più vicino, si svolgerà a Londra il prossimo 6 maggio, e le prime indiscrezioni cominciano a farsi sentire. Uno dei cambiamenti plateali, reso noto dal The Sunday Times, riguarda la decisione di non far inginocchiare più i membri maschi della famiglia al suo cospetto, durante l’incoronazione.

In particolare, pare che saranno i Duchi a non dover più compiere questo gesto, dunque Harry (Duca di Sussex), Andrea (Duca di York), Edward, Duca di Kent e cugino della Regina Elisabetta, e il Duca Richard di Gloucester. Invece, per quanto riguarda Edoardo, conte di Wessex, non è ancora chiaro se sarà esonerato dall’inchino.

Questo, pare, spetterà solo al Principe William, in quanto erede al trono, che dovrà giurare fedeltà al Re. Un gesto di modernità sì, ma sino a un certo punto, visto che le donne dovranno continuare a inchinarsi al cospetto di Carlo III, comprese Camilla e Kate Middleton. Moderno ma pur sempre dalla parte degli uomini, e questo già non piace a molte inglesi.

Lo sgarbo di Carlo verso Harry, Andrea e Edoardo

Il gesto di Carlo, inoltre, non sembra così disinteressato. Sempre secondo quanto riportato dalla stampa, la rimozione dell’obbligo per i Duchi reali di rendere omaggio a Sua Maestà durante l’incoronazione, li esclude automaticamente da qualsiasi ruolo in essa.

Insomma, Harry, Andrea e gli altri non compariranno proprio, saranno seduti tra le file dei parenti, senza mai avere un momento per brillare durante la cerimonia. Dunque, un vero e proprio sgarbo, che potrebbe spettare anche a Edoardo, di rango ancora inferiore, in quanto Conte.

Ancora una volta, il team Carlo-William ha sbaragliato la concorrenza, togliendo a tutti le luci della ribalta. Il Principe Harry, nonostante sia figlio del Re, è stato cancellato dalla scaletta della cerimonia, retrocesso alle file di dietro, senza alcun ruolo o merito: una punizione esemplare dopo le dichiarazioni scottanti contenute in Spare, la sua autobiografia, sempre che il suo invito venga spedito davvero.

Perché sì, seppure possa sembrare un gesto terribile, Carlo potrebbe persino decidere di non invitare suo figlio, o meglio, potrebbe farlo William, che sembra ogni giorno di più al comando al posto di suo padre. E questo non ci sembra affatto un bene.