Come guadagnare 30mila sterline l’anno lavorando per la Regina

La Monarchia britannica, per molti considerata un sogno irraggiungibile, è invece una realtà lavorativa che in molti ignorano

La Monarchia britannica non è mai stata così vicina. E sì, perché la Regina ha deciso di aprire le porte di Buckingham Palace, che intende “ristrutturare”, offrendo un lavoro pagato circa 30mila sterline all’anno. Le candidature sono aperte e si tratta di un impiego che potrebbero svolgere davvero tutti, sebbene la figura ricercata sia quella di un esperto decoratore.

Regina Elisabetta, come lavorare per lei

In queste settimane di intenso lavoro per la preparazione delle celebrazioni del Giubileo di platino, oltre che del memoriale per il Principe Filippo, la Regina Elisabetta ha anche deciso di dare una seria rinfrescata alle pareti di Buckingham Palace. Per questo, ha deciso di mettere al bando un posto come decoratore, che possa occuparsi di rimettere a nuovo gli interni e le parti esterne del Palazzo, rimasto intatto dal 1952, anno dell’incoronazione della Sovrana che – proprio nel 2022 – festeggia i 70 anni di Regno.

Si tratta di un lavoro lungo e dispendioso che peserà sulle tasche dei contribuenti inglesi, già insorti per richiedere a gran voce che la Corona si autofinanziasse il restauro delle decorazioni interne al Palazzo. I lavori dovrebbero terminare nel 2027, per cui si tratta di un impegno continuativo e che cambierà completamente il volto della struttura.

Lo stipendio per il candidato che avrà l’onore di decorare le pareti di Buckingham Palace è fissato ed è indicato in 30000 sterline per un periodo che si estende per i prossimi 5 anni. L’impegno richiesto è di 40 ore settimanali, quindi un tempo pieno. I fondi stanziati per l’intera opera sono fissati invece nella cifra di 150000 sterline, proprio quella che ha fatto storcere il naso alla popolazione che invece ha richiesto una soluzione diversa, con la sola Corona chiamata a farsi carico di tutte le spese.

Le domande per partecipare alla selezione sono aperte fino al 3 aprile 2022 e, come recita l’annuncio pubblicato sul sito ufficiale della Famiglia Reale, si tratta di un’occasione irripetibile e – in particolare – “l’orgoglio di entrare a far parte di un team nel cuore di un’istituzione di fama mondiale”. La figura ricercata ricoprirà inoltre un ruolo decisionale, poiché si occuperà di effettuare tutti i sopralluoghi richiesti per la verifica delle condizioni del Palazzo, sia delle parti interne che di quelle esterne.

La decisione di fermarsi a Windsor

Sebbene la Regina abbia appena deciso di cambiare l’immagine di Buckingham Palace, la Sovrana ha scelto di rimanere al Castello di Windsor per preservare la sua salute. Non è stato un periodo facile, per lei, che ha dovuto fare i conti con i primi veri acciacchi dell’età e con un ricovero in ospedale di una notte che ha preoccupato tutti.

È certo, invece, che Buckingham Palace sarà la residenza di Carlo e Camilla, futuri Re e Regina consorte. Non è quindi escluso che la Regina abbia premura nell’iniziare i lavori proprio per prepararsi a quest’evenienza, ormai sempre più vicina. Dopotutto, è stato così anche per la Regina. Reduce dal Covid che ha superato brillantemente grazie alla sua tempra d’acciaio, Elisabetta ha però deciso di fermarsi ancora a Windsor e di continuare a lavorare dalle sue scrivanie proprio com’è accaduto in questi due anni di pandemia, nei quali la Regina non si è mai fermata, se non per prendersi cura della sua salute.