Il sesso non fa la felicità: lo conferma la scienza

Una ricerca scardina il mito del sesso nel matrimonio: per essere felici basta essere complici, anche senza intimità

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor e storyteller

Scrittrice e storyteller. Scovo emozioni e le trasformo in storie. Lifestyle blogger e autrice di 365 giorni, tutti i giorni, per essere felice

Che belle quelle coppie che dopo tanti anni sono ancora sorridenti e innamorate. Le vediamo passeggiare mano nella mano, ridere e condividere i momenti di quella quotidianità fatta di tante abitudini costruite negli anni. E proviamo tenerezza sì, e forse anche un po’ di invidia. E allora lo speriamo anche noi, magari un giorno, di ritrovarci in un matrimonio felice e duraturo come quello. Ma qual è il loro segreto? Per la scienza non ci sono dubbi: la mancanza di intimità. A quanto pare, infatti, il sesso non fa la felicità.

La mancanza di intimità non è un dramma

Siamo cresciuti con il mito dell’Amour fou, dell’attrazione fatale e delle affinità elettive. E ancora oggi non riusciamo non subire il fascino di quell’attrazione fatale che, spesso e purtroppo, ci spinge a intessere relazioni tutt’altro che idilliache. Perché la passione è tutto, o per lo meno è una componente imprescindibile di una relazione sana. Ma se così non fosse?

Alcuni ricercatori hanno indagato nella vita delle coppie, specie quelle più longeve e felici, per capire se in qualche modo esiste davvero quel segreto che tutti cerchiamo per far durare una relazione e quello che hanno scoperto è sorprendente. A quanto pare, infatti, la passione non è tutto e non è vero che il sesso fa la felicità.

Un’amara verità per alcune, una conferma per altre. Ma se lo dice la scienza non possiamo che crederci. A quanto pare sono molte le coppie che, impegnate in una relazione di lunga durata, scelgono consapevolmente di rinunciare al sesso. Ed è strano sentir parlare di matrimoni felici senza intimità, dato che ci è sempre stato detto il contrario.

Certo, siamo tutti consapevoli del fatto che la passione non è tutto e che con l’età può diminuire, ma in questo caso si tratta di una rinuncia consapevole al sesso, a favore di un matrimonio più felice.

Sexless marriage: il matrimonio senza sesso è più felice

Gli inglesi li chiamano sexless marriage, e fanno riferimento a quei matrimoni in cui c’è pochissima, o nessuna, attività sessuale tra i coniugi. Conosciute anche come coppie bianche, queste persone vivono con massima serenità l’assenza d’intimità, concentrandosi al contrario su altri aspetti della relazione, come l’amicizia, la complicità e la condivisione.

Così, conscia dell’esistenza di questi rapporti che sembrano al di fuori dall’ordinario, la scienza ha indagato moltissimo su questo tema negli anni. Una delle ricerche più interessanti e complete giunte degli ultimi tempi è stata condotta dagli esperti Jean H. Kim, Wilson S. Tam e Peter Muennig sulla base dei dati raccolti dal National Opinion Research Center dell’Università di Chicago.

Lo scopo della ricerca era proprio quello di analizzare la correlazione tra il benessere emotivo delle coppie e l’attività sessuale. E, quello che emerso, scardina tutte le credenze che avevamo fino a questo momento. I dati, infatti, confermano che non è stato rilevato alcun impatto dannoso sulle coppie che scelgono di non vivere la loro sessualità e che, anzi, la popolazione americana sulla quale è stata condotta la ricerca ha riportato livelli di felicità molto alti, paragonabili alle persone sessualmente attive.

Quindi no, non è vero che senza sesso la coppia è meno felice, a meno che, s’intende, questa non sia una scelta involontaria per un partner. Se, al contrario, i due sono d’accordo, il benessere psicologico non sembra subire contraccolpi.

Questo è quello che succede negli Stati Uniti, ovviamente. E in Italia? Sappiamo dall’ultimo Rapporto Censis-Bayer sui nuovi comportamenti sessuali che il 12% delle coppie che vive un rapporto affettivo stabile con una persona, che sia un fidanzamento o una convivenza, non fa sesso. Nello specifico 220mila italiani sono impegnati in una relazione bianca. E, dicono, sono felici così.