Fabrizio Frizzi scomparso, ipotesi tumore cerebrale

Fabrizio Frizzi è morto improvvisamente a causa di un'emorragia cerebrale. Malato da mesi, l'ischemia che lo colpì lo scorso ottobre potrebbe essere stata il sintomo di un cancro al cervello

Fabrizio Frizzi è scomparso a 60 anni nella notte tra il 25 e il 26 marzo. La morte è stata causata da un’emorragia cerebrale. Questo danno vascolare è provocato nei casi più frequenti da ipertensione arteriosa, ma può essere scatenato anche da aneurismi, traumi cranici, tumori cerebrali primitivi o metastatici e più raramente da patologie emorragiche.

Secondo quanto riporta Libero Quotidiano, è probabile che Frizzi fosse affetto da un male al cervello e che ne fosse a conoscenza poiché in varie circostanze aveva affermato di lottare come un leone contro la malattia e di farlo per poter veder crescere la figlia Stella che oggi ha 5 anni. In una delle ultime interviste aveva anche dichiarato che se le cose fossero andate per il meglio, sarebbe stato più preciso sulle sue condizioni di salute. Purtroppo non è stato così.

I problemi per Frizzi sono iniziati lo scorso ottobre quando fu colpito da ischemia mentre registrava una puntata dell’Eredità. Stando a quanto scrive Melania Rizzoli su Libero Quotidiano, – e ripreso da altri siti come Dagospia – l’ischemia con molta probabilità non fu un accidente vascolare ma sintomo di una malattia che non era stata operata  e “che aveva segnato i presupposti della sindrome neurologica che lo ha condotto all’emorragia fatale”. Nell’articolo si fa cenno anche alle cure radio e chemioterapiche cui si sarebbe sottoposto il presentatore in questi mesi.

La scomparsa improvvisa di Frizzi ha colpito i colleghi e i numerosissimi fan. La moglie Carlotta Mantovan nel dare il triste annuncio della morte ha voluto dedicargli parole toccanti: “Grazie per tutto l’amore”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fabrizio Frizzi scomparso, ipotesi tumore cerebrale