Infedeltà coniugale: quali sono le conseguenze giuridiche?

Il tradimento extraconiugale non porta solo dolore e cuori infranti, ma anche delle conseguenze a livello giuridico perché essere fedeli è un dovere imposto dalla legge

Negli ultimi anni, nel nostro Paese, le richieste di separazione e divorzio sono aumentate in maniera esponenziale. Il motivo? Neanche a dirlo: infedeltà coniugale. Già, sembra proprio che alla base della fine di un matrimonio ci sia sempre un tradimento. Al di là delle conseguenze sentimentali che questo provoca, vi siete mai chieste a livello giuridico cosa comporta essere infedeli?

Forse è il caso di porsela questa domanda, soprattutto se guardiamo i numeri dei divorzi in Italia nel 2020. Dopo l’emergenza sanitaria, e la conseguente convivenza forzata per molte coppie, le richieste di separazione sono aumentate del 60% rispetto all’anno prima, secondo l’Associazione nazionale divorzisti italiani. Il 40% di queste è arrivata a fronte di un tradimento coniugale, anche virtuale. Possiamo quindi dire che l’amore è eterno finché uno dei due non tradisce, e l’altro lo scopre.

Però, come anticipato, l’infedeltà non porta solo dolore e cuori infranti, ma anche delle conseguenze a livello giuridico perché ricordiamolo: la fedeltà è uno dei doveri imposti dalla legge nel matrimonio (articolo 143 del codice civile).

Una premessa è doverosa: le ragioni che possono portare al tradimento sono tantissime, dal semplice e banale desiderio sessuale alla sofferenza per una storia ormai consumata, ma che non si ha il coraggio di chiudere, fino a un colpo di fulmine per un’altra persona. Perché specificare ciò? Perché la causa dell’infedeltà è un argomento molto importante da discutere in tribunale.

In alcuni casi, infatti, si può stabilire un vero e proprio colpevole per la fine del matrimonio e, quando questo succede, la sentenza sancisce un addebito della separazione. Il coniuge colpevole, quindi, non avrà diritto a eventuali assegni di mantenimento. Tuttavia è necessario dimostrare che quella relazione extraconiugale è stata la fine inaspettata di un matrimonio felice e sereno. Al contrario, invece, se il tradimento avviene in una coppia già deteriorata o con problemi, la separazione non sarà addebitata.

Ma c’è un altro aspetto da tenere in considerazione, ed è quello che riguarda le conseguenze create ai danni del partner tradito. Il coniuge, in questo caso, può chiedere un risarcimento danni se l’infedeltà ha creato, effettivamente, danni alla salute, fisica o psichica, o alla sua dignità. Quest’ultimo caso si verifica quando il tradimento avviene in maniera palese in un ambiente lavorativo o sociale al punto tale da ferire la dignità e l’orgoglio personale.

Per chi si sta chiedendo, invece, come funziona con i tradimenti online, vi anticipiamo che le conseguenze e le variabili durante il procedimento di separazione sono le stesse dei tradimenti reali con l’aggravante che social network, messaggi e app di incontri lasciano molte più prove degli incontri fisici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Infedeltà coniugale: quali sono le conseguenze giuridiche?