5 cose che ho smesso di comprare (e che non rimpiango)

Essere sostenibili è più semplice di quello che si crede: ecco 5 cose di cui potete fare a meno!

Foto di Angela Inferrera

Angela Inferrera

Fashion blogger e esperta green

Spesso si pensa che vivere in modo più sostenibile comporti cambiamenti drastici, scelte che sconvolgeranno il nostro stile di vita: niente di più sbagliato. Sono i piccoli gesti che fanno la differenza, è cambiare le nostra abitudini che ci aiuta a fare del bene al nostro pianeta. Se infatti siamo in tanti a fare piccoli gesti, tutti insieme possiamo davvero fare qualcosa per questo nostro sventurato pianeta.

Per farvi capire quanto facile è cambiare alcune abitudini, voglio mostrarvi 5 cose che io stessa ho smesso di acquistare e che non mi sono mancate affatto, anzi, adesso se ci penso non so proprio come io abbia potuto fare diversamente prima!

Bagnoschiuma e shampoo solidi

Sostituire il bagnoschiuma con una barretta di sapone è davvero un gioco da ragazzi: in commercio che ne sono decine, basta scegliere la consistenza e il profumo che preferite. Per quanto riguarda lo shampoo, se fino a qualche anno fa la scelta era abbastanza limitata, adesso anche i grandi marchi hanno messo in commercio le loro versioni solide dei prodotti per capelli, che si affiancano all’offerta dei brand di nicchia che continuano a fornire prodotti eccellenti per ogni tipo di capello. Qui è solo questione di avere la pazienza di trovare il prodotto per voi: una volta che passate all’alternativa solida, vi renderete conto che è talmente comodo che non tornerete più indietro!

5 cose che ho smesso di comprare

Dischetti struccanti

Sul mercato si vendono dei pad in tessuto fatti apposta, ma io ho recuperato delle semplici e vecchissime lavette in spugna: posso adoperarle anche 3 o quattro volte e, dopo l’uso, le smacchio con un po’ di sapone di Marsiglia e poi via in lavatrice. I classici dischetti in cotone li utilizzo solo ed esclusivamente per rimuovere lo smalto per le unghie. La frequenza, quindi, è decisamente minore.

Bastoncini per le orecchie

Incredibile ma vero: potete usare un asciugamano sottile! E, se non vi trovate, potete utilizzare i bastoncini non usa e getta che si trovano nei negozi bio.

Pellicola per alimenti

Ci sono tante alternative disponibili: oltre ai panni cerati, potete utilizzare i coperchi in silicone, i contenitori da frigo o da freezer, i sacchetti in silicone riutilizzabili da freezer, o anche il caro vecchio piatto rovesciato, come facevano le nostre nonne!

5 cose che ho smesso di comprare

Bottiglie di plastica

Anche qui, è un addio che risale davvero a vecchia data. Ho cominciato ad utilizzare la caraffa filtrante quando sono andata a convivere, per non fare lo sforzo di dover portare le bottiglie d’acqua pesanti fino a casa. Da allora la caraffa non mi ha più abbandonato e, se devo acquistare delle bibite gasate, scelgo, per quelle poche volte, la confezione in vetro. Se invece voi amate le bevande frizzanti, tenete presente che esiste il gasatore: in un attimo potete avere la vostra acqua frizzante senza bisogno di plastica inutile! Per chi può invece, c’è sempre l’opzione della consegna dell’acqua a domicilio in vetro a rendere: più comodo di così! E, in viaggio, borraccia in alluminio e via!