La giornata della Barbie umana, tra sport e serpenti

Valeria Lukyanova continua a postare foto sui social, ammette l’uso di photoshop in certe foto ma nega di essersi rifatta sotto il seno: tutto frutto di palestra

L’abbiamo conosciuta come la Barbie umana. Si tratta della modella moldava-ucraina Valeria Lukyanova, 29 anni e una ossessione per la celebre bambola, tanto da aver modificato il suo viso e modellato il suo corpo per diventarne un clone.

Negli ultimi tempi, dopo essere stata duramente criticata dai fan, ha ammesso di aver fatto un uso moderato di photoshop su alcune foto (“Le immagini sono state scattate in un giardino botanico con uno smartphone e quindi non erano di alta qualità. Ho dovuto editarle per correggere i difetti tipici delle foto con il telefonino”), ma nega categoricamente di essersi rifatta il corpo, a parte il seno.

Ho fatto solo un intervento al seno, che era poco armonico con il mio corpo. Non ho fatto nient’altro. Sono nata così. Ovviamente faccio molto sport. Non mi sono tolta due costole come dicono alcuni. La differenza è dovuta solo al fatto che ho cambiato regime alimentare e non assumo più carne e alcool

Nel frattempo continua a documentare quotidianemnte sui suoi profili Facebook e Instagram tutto quello che fa e le ultime immagini dimostrano il suo amore per il sole, la ginnastica all’aria aperta e, chi l’avrebbe mai detto, i serpenti.

La modella 22enne ucraina Valeria Lukyanova è celebre per essersi sottoposta a interventi chirurgici per diventare come Barbie. Tutti i suoi sforzi però potrbbero andar persi perché è stata aggredita fuori di casa e sfigurata. L’hanno colpita al viso e hanno cercato di strangolarla. La Lukyanova è stata salvata dall’intervento provvidenziale di una vicina: il suo arrivo infatti ha messo in fuga i malviventi. Valeria racconta di essere stata attaccata da due uomini fuori dalla sua residenza, a Odessa.

In passato aveva lasciato il mondo perplesso dichiarando di aver imparato a nutrirsi solo di aria e luce. Es era andata ben oltre, rilasciando dichiarazioni che hanno fatto molto discutere. In un’intervista alla rivista GQ, la modella ucraina ha infatti affermato: “Le etnie si stanno mischiando, c’è una vera e propria degenerazione che prima non c’era. Ed è proprio per questo che le persone ricorrono sempre più alla chirurgia estetica: le unioni tra razze diverse stanno rendendo più brutta l’umanità“.

Per tutta risposta, la sua controparte maschile Ken, alias Justin Jedlica, che si è sottoposto a più di 140 interventi di chirurgia estetica per diventare così, dichiara di non sopportare la Lukyanova perché utilizza troppo makeup per somigliare alla bambola di plastica e questa è una scorciatoia che lui detesta.

Lunghi capelli biondi, lenti a contatto azzurre al posto dei naturali occhi verdi, un seno gigantesco contrapposto a un girovita minuscolo, Valeria è seguitissima su Facebook da quasi un milione di utenti. Le sue recenti dichiarazione hanno suscitato polemiche: “Nelle ultime settimane non ho avuto fame. Spero che sia l’ultima tappa prima che io possa vivere di sola aria e sole“.

In pratica, una seguace del Breatharianismo, una disciplina secondo la quale si può sopravvivere rinunciando al cibo, esclusivamente respirando e traendo energia dalla luce solare, riuscendo a dominare la propria mente fino a domare i propri bisogni. La Lukyanova respinge le accuse dichiarando: “In molti criticano le persone che vogliono perfezionarsi. Questo è il loro modo per giustificare il fatto che non migliorano se stessi“.

Come spiega nel suo documentario “Space Barbie”, la Lukyanova è convinta di avere una missione sulla Terra. Il suo aspetto fisico è soltanto uno strumento per avvicinare le persone, allo scopo di condurle ad una maggiore consapevolezza della loro divinità. La Lukyanova, il cui nome spirituale è Amatue, afferma che fin da piccola vede gli spiriti di altre dimensioni e sostiene di aver sperimentato precedenti esperienze di reincarnazione su altri pianeti.

La giornata della Barbie umana, tra sport e serpenti