Centrifugati, gli ingredienti e le combinazioni da evitare

I centrifugati fanno bene alla salute, ma attenzione a scegliere gli ingredienti e le combinazioni giuste

Colorati, gustosi e ricchi di proprietà benefiche: i centrifugati sono ottimi alleati per la dieta e perfetti come spezza-fame.

L’importante però è scegliere gli ingredienti giusti ed evitare le combinazioni sbagliate, per sfruttare al meglio l’azione detox e dimagrante dei centrifugati. Per prima cosa è fondamentale scegliere le combinazioni giuste per realizzare dei juice che siano nutrienti e appetitosi. Cercate di mescolare il meno possibile frutta e verdura morbida con quella dura e fibrosa, altrimenti il risultato non sarà come ve l’aspettavate. Se infilate nel macchinario arance, lattuga e carote ad esempio, rischierete di inceppare il meccanismo e ritrovarvi un succo con una consistenza strana.

Al tempo stesso, curate con attenzione la scelta degli ingredienti, prendendo in considerazione soprattutto le caratteristiche della centrifuga. Quest’ultima infatti estrae il succo di frutta e verdura, eliminando la buccia, per questo è bene puntare su alimenti ricchi di polpa, per evitare di avere un juice particolarmente povero. No a banana, fichi e avocado, che contengono poca acqua, sì invece a pesche, pere, prugne e albicocche.

Ma non è finita qui: c’è un’altra questione che dovete tenere in considerazione quando preparate i centrifugati ed è il quantitativo di zucchero. Molto spesso infatti pensiamo erroneamente che questi frullati a base di frutta e verdura siano sempre dietetici e salutari. In particolare la frutta è ricca di fruttosio, uno zucchero che se non viene consumato insieme alle fibre che si trovano nella buccia, non può essere metabolizzato e si trasforma in grasso, affaticando il fegato.

Per essere perfetto dal punto di vista nutritivo e non provocare danni alla salute, un succo preparato con la centrifuga dovrebbe contenere il 30% di frutta e il 70% di verdura. Solitamente i succhi verdi hanno un sapore molto più forte e intenso, per questo spesso non vengono apprezzati. Per raggiungere il giusto quantitativo di verdura nei vostri centrifugati scegliete ortaggi “dolci” come le barbabietole, le carote o i cetrioli, ottimi anche i finocchi, il sedano e lo zenzero, resi ancora più buoni da una spruzzata di succo di limone.

Centrifugati, gli ingredienti e le combinazioni da evitare