Come organizzare un trasloco

Devi traslocare e non sai come gestire bene tutto in modo da evitare dimenticanze o danni? La parola chiave è: organizzazione.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Devi traslocare e non sai come gestire bene tutto in modo da evitare dimenticanze o danni? La parola chiave è: organizzazione. Oggi vedremo insieme come organizzare un trasloco senza spendere grandi cifre e senza complicarsi troppo la vita.

Trasloco: fai da te o con una ditta?

Quando si deve organizzare un trasloco si hanno due opzioni: risparmiare con il fai da te, facendosi aiutare da qualcuno che abbia un camioncino o una macchina piuttosto capiente, oppure rivolgersi ad una ditta specializzata.

La prima opzione è sicuramente quella che ti farà spendere meno, ma occorre un’ottima pianificazione per evitare problemi. Ecco alcuni consigli:

  • Non ridurti all’ultimo momento, organizza tutto con largo anticipo per non ritrovarti con l’acqua alla gola
  • Chiedi aiuto ad un amico o a un parente assolutamente affidabile per evitare “bidoni” all’ultimo minuto
  • Procurati una quantità giusta di scatoloni o ordinali online. Meglio di più che di meno!
  • Fai scorta di nastro adesivo e di giornali per avvolgere gli oggetti fragili
  • Procurati dei porta vestiti per trasportare gli abiti più delicati

Trasloco fai da te: come organizzarsi

La scelta più economica è quella di “fare da soli”. Sicuramente sarà un dispendio di energie e dovrai affrontare un periodo un pò stressante, ma con la giusta organizzazione puoi realizzare un trasloco perfetto senza troppo stress. Come? Segui questi consigli:

  • Parti dalla cantina o soffitta: in genere in queste stanze si conservano molti oggetti inutili riposti in un angolo da anni. Approfittane per fare una scelta e liberati di tutto quello che non ti serve più o che non usi. Puoi provare a venderli nei vari gruppi e siti di usato. Se il tuo comune lo permette, organizza una “svendita” direttamente nel giardino di casa tua. Perderai un solo pomeriggio e potrai guadagnare dei soldini liberandoti di un sacco di oggetti per te inutili.
  • Fai una scelta dei vestiti: esattamente come per la cantina e soffitta, fai una scelta anche degli abiti. Liberai di tutto ciò che non usi più: avrai molti meno scatoloni da trasportare!
  • Organizza gli scatoloni per tipologia: per un trasloco rapido ed organizzato, ti consiglio di riporre ogni cosa con ordine. Utensili per la cucina, vestiti, lenzuola e via scorrendo.
  • Etichetta tutto, dal primo all’ultimo scatolone: ti aiuterà a rimettere tutto a posto velocemente quando sarai nella casa nuova.
  • Utilizza scatole della giusta misura: per evitare di occupare spazio inutile in auto, cerca di riempire al meglio ogni scatolone occupando bene ogni spazio. Dovrai giocare “a tetris” con tutto quello che devi riporre. Occupando tutto lo spazio, avrai meno scatoloni da trasportare.
  • Trasporto della mobilia: per questi è meglio rivolgersi a dei professionisti ma, se hai deciso di risparmiare anche sul trasporto dei mobili, ricordati di scattare delle foto con il telefonino ai mobili prima, durante e dopo lo smontaggio per ricordarti i passi da seguire quando sarà ora di rimontarli. Inoltre attacca su ogni anta un nastro adesivo di carta indicando l’esatta posizione di ogni pezzo del mobile (ad esempio, anta destra, mensola centrale, e via dicendo).

Se invece deciderai di affidarti ad una ditta specializzata in traslochi spenderai un po’ di più, ma potrai prendertela un po’ più con calma in quanto penseranno loro a tutto e ti forniranno anche le scatole.

Ditta di traslochi: come sceglierla?

Ovviamente la scelta della ditta per organizzare il trasloco deve essere ponderata e non lasciata al caso. Non tutte le aziende sono uguali e non tutte lavorano nello stesso modo.

Un paio di mesi prima di traslocare, richiedi diversi preventivi, informati bene sui servizi offerti e sull’eventuale assicurazione in caso di danni o smarrimento.

Inoltre è importante assicurarsi che il personale non solo si occupi del trasporto da una casa all’altra, ma rimonti anche la maggior parte dei mobili. Non vorrai certo ritrovarti a doverlo fare da sola?

Infine, mi sento di consigliarti di fare una lista con tutto quello che c’è da traslocare: un inventario di tutti gli scatoloni in modo da controllare facilmente che ogni cosa sia al suo posto e che non manchi nulla.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Come organizzare un trasloco