Dieta, le migliori della settimana dal 27 giugno al 4 luglio

Dalla dieta mediterranea alla miglior alimentazione per chi ama la corsa: ecco i consigli degli esperti

In ogni fase della nostra vita, incontriamo specifiche esigenze nutrizionali che non dobbiamo assolutamente sottovalutare. Questo vale, in realtà, per tantissime circostanze diverse: a seconda di quali sono i nostri obiettivi, è importante prendersi cura dell’organismo e adottare un sano regime alimentare che permetta di sopperire a tutti i suoi bisogni.

È il caso, ad esempio, di chi pratica particolari sport. Sappiamo bene che l’attività fisica è uno dei passi fondamentali per rimanere in forma e perdere quei fastidiosi chili di troppo che vediamo allo specchio. Proprio per questo dobbiamo accompagnarla ad una corretta alimentazione, così da sfruttare appieno tutti i benefici del movimento. Per chi ama correre, ad esempio, la dieta del podista è la soluzione migliore. Ne abbiamo parlato con il dott. Michelangelo Giampietro, specialista in Medicina dello Sport e Scienza dell’Alimentazione.

Cardini di questo regime alimentare sono i carboidrati e le proteine, che migliorano le prestazioni fisiche e aiutano a fare il pieno di energia. Naturalmente, le specifiche esigenze variano a seconda della disciplina praticata: per gli allenamenti più lunghi, è bene inserire nella dieta una moderata quantità di grassi. Per chi invece compie brevi distanze, meglio non esagerare con gli zuccheri. Verdura e frutta, infine, non devono mai mancare: apportano importanti sostanze nutritive e reidratano, quindi sono ottime per l’alimentazione di ogni sportivo.

Verdura e frutta, d’altronde, sono alla base di tantissimi regimi alimentari, come ad esempio la dieta mediterranea. Quest’ultima è in realtà un vero e proprio stile di vita, come ci spiega la dott.ssa Valentina Schirò, biologa nutrizionista specialista in Scienze dell’Alimentazione: “Racchiude in sé i saperi, le tradizioni, le abitudini, i comportamenti caratteristici dei popoli mediterranei”. Si rifà in effetti alle materie prime a chilometro zero, alla stagionalità degli alimenti e al rispetto delle specialità tipiche di ogni regione geografica.

Ma c’è di più: diversi studi hanno dimostrato come la dieta mediterranea sia un vero toccasana per l’organismo, apportando molti benefici per la nostra salute. Diminuisce il rischio di insorgenza di patologie croniche come il diabete, le neoplasie e le malattie cardiache, inoltre aiuta a vivere più a lungo. Dunque, cosa portare in tavola? Tutto sta nell’equilibrio dei vari nutrienti: proteine, carboidrati e grassi devono essere presenti nella nostra alimentazione, così come vitamine, sali minerali, fibre e antiossidanti.

La dieta mediterranea non preclude il consumo di alimenti di origine animale, seppur spinga a moderarne le quantità. Via libera anche alle carni rosse, come ad esempio quella di agnello – che, secondo la definizione gastronomica, sarebbe a dir la verità una carne rosata. Leggera, sostanziosa e digeribile, questo tipo di carne è l’ideale da alternare a tavola con carni di maiale, di vitello o di manzo. Quali sono le sue caratteristiche nutrizionali? Ce le spiega la dott.ssa Sara Cordara, specialista in Scienza dell’Alimentazione e nutrizionista.

La carne d’agnello è ricca di proteine ad elevato valore biologico, motivo per cui è particolarmente indicata nella dieta degli sportivi. Contiene molti sali minerali come il ferro e lo zinco, è un’ottima fonte di vitamine B3 e B12 ed è poco calorica – apporta circa 100 calorie per una porzione da 100 grammi. Se non avete mai provato questo alimento, potete approcciarvi alla carne d’agnello con la ricetta di Simone Rugiati, Ambassador della carne irlandese per l’Italia. Una vera prelibatezza da leccarsi i baffi.

Infine, nel nostro approfondimento abbiamo portato a galla uno dei problemi che più affliggono molte di noi: il gonfiore addominale. Il dott. Corrado Pierantoni ha messo a punto per noi un piano nutrizionale settimanale che ci aiuti ad ottenere un punto vita più sottile e una pancia piatta. I suoi consigli alimentari sono disponibili nell’eBook scaricabile gratuitamente nel nostro articolo, una guida alla corretta dieta per imparare a mangiare in maniera sana e far del bene al nostro organismo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 27 giugno al 4 luglio