Dieta, le migliori della settimana dal 10 al 16 gennaio

Anno nuovo, dieta nuova: ecco i consigli alimentari per disintossicarsi dagli eccessi delle feste

Con le feste che sono già un lontano ricordo e l’obiettivo di perdere peso prima dell’arrivo dell’estate, questo è il momento giusto per mettersi a dieta. Ma cosa portare in tavola per ritrovare il benessere e dimagrire senza problemi? Ecco cosa consigliano gli esperti.

La dieta detox dopo le feste

Impossibile non esagerare un pochino quando si tratta di festeggiare, e nelle scorse settimane gli eccessi alimentari non sono certo mancati. Ora è giunto il momento di rimettersi in riga e combattere i fastidiosi disturbi causati proprio dalla dieta sregolata, come pancia gonfia, ritenzione idrica e stanchezza. Il modo migliore? Introdurre nella nostra alimentazione alcuni cibi dalle spiccate proprietà disintossicanti, utili per ripulire l’organismo e liberarsi dalle tossine accumulate durante le feste.

Tra gli alimenti assolutamente da portare in tavola, impossibile non citare l’uva. Ricca di sali minerali e sostanze antiossidanti, migliora la digestione e purifica l’intestino: già in passato, d’altra parte, veniva utilizzata proprio come una vera cura, conosciuta come ampeloterapia. Per fare il pieno di potassio, fondamentale per stimolare la diuresi, si può invece scegliere gli asparagi. Sono ottimi per eliminare le sostanze di scarto, ma anche per la loro potente azione rigenerante.

Le proprietà del porro

Tra le verdure migliori per il periodo invernale c’è poi il porro, le cui capacità disintossicanti sono ben note. Questo bulbo è un vero toccasana su molti fronti: merito del suo ricchissimo contenuto di sostanze importanti come le fibre, le vitamine e i sali minerali. In particolare, è un’ottima fonte di vitamina A e di carotenoidi, che proteggono la salute degli occhi, così come di vitamina C, un potente antiossidante molto utile per stimolare il sistema immunitario.

Il porro è l’alimento ideale per combattere la ritenzione idrica, grazie alla sua azione drenante. Essendo ricco di acqua e fibre, favorisce la depurazione dell’organismo e l’aumento della diuresi. Inoltre migliora il transito intestinale e riduce i gas intestinali, dunque è un ottimo alleato contro la pancia gonfia. Anche per la salute del cuore è davvero utile: contiene buone quantità di potassio e, al contrario, è povero di sodio.

Gli alimenti più ricchi di ferro

Sono molti i nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare correttamente. Tra questi c’è senza dubbio il ferro, che partecipa alla sintesi dell’emoglobina: una sua carenza può determinare pericolosi problemi di salute. Un’alimentazione varia ed equilibrata è solitamente sufficiente a garantirci un apporto adeguato di sali minerali, incluso il ferro. Ci sono condizioni, però, in cui abbiamo bisogno di una fonte aggiuntiva – è il caso della gravidanza e dell’allattamento, periodi in cui le donne tendono a perdere grandi quantità di questo prezioso minerale.

Per questo motivo può essere utile introdurre nella dieta alcuni alimenti particolarmente ricchi di ferro. È consuetudine ritenere che si trovi soprattutto nella carne, e in effetti questa è un’ottima fonte: in particolare la milza e il fegato, ma anche la carne di cavallo. Tuttavia, si può trovare molto ferro anche nei cibi vegetali, come i cereali e i legumi (soprattutto le lenticchie e i fagioli). Persino il cioccolato fondente ne possiede buone quantità. Per assimilare meglio il ferro, inoltre, è consigliabile consumare questi alimenti accanto ad una fonte di vitamina C, come ad esempio il succo di limone.