Olio di timo per proteggere il cuore e prevenire le infezioni

Noto per la sua efficacia come conservante alimentare, ha proprietà benefiche per la salute che è utile conoscere

L’olio di timo, spesso impiegato per prevenire il deterioramento degli alimenti, è caratterizzato da benefici per la salute che è il caso di conoscere. Prima di entrare nel vivo, ricordiamo la presenza di alcuni composti naturali importanti. In questo novero è possibile citare il carvacrolo, cimofenolo che possiamo trovare anche nell’origano, ma anche il timolo, fenolo monoterpenico, il linalolo e il cineolo.

Quando si parla delle proprietà dell’olio di timo applicate al benessere umano, è possibile ricordare gli studi che hanno approfondito le proprietà cardioprotettive di uno dei composti appena elencati, ossia il carvacrolo, Tra questi è possibile citare un lavoro di ricerca risalente al 2010 e condotto da un’equipe attiva presso la Nara Women’s University di Nara (Giappone).

Pubblicato sulle pagine del Journal of Lipid Research, ha permesso di scoprire la capacità dell’olio essenziale di timo – ma anche di quelli ricavati a partire da chiodi di garofano, bergamotto, eucalipto e finocchio – di inibire l’attività della cicloossigenasi-2, enzima che svolge un ruolo chiave nell’infiammazione e nell’omeostasi circolatoria, con rischi non indifferenti per la salute del cuore.

I motivi per cui l’olio di timo è da tempo al centro dell’attenzione scientifica non finiscono certo qui! Da citare, per esempio, sono i suoi effetti sulle infezioni del tratto respiratorio, come per esempio il raffreddore comune. Anche in questo frangente è possibile chiamare in causa diverse riprove scientifiche. Tra queste troviamo uno studio polacco pubblicato nel 2016.

Gli esperti che l’hanno condotto si sono concentrati sugli effetti degli estratti di timo e primula sulla tosse, tra i sintomi caratteristici delle infezioni al tratto respiratorio superiore. Nello specifico, hanno monitorato l’efficacia di questo mix integrato con il timolo, confrontandolo con l’ambroxolo sintetico, agente mucolitico molto utilizzato nel trattamento delle affezioni respiratorie. Al follow up, è stato possibile notare pari efficacia tra le due soluzioni.

Considerato un prezioso alleato naturale della salute orale, l’olio di timo deve essere assunto tenendo conto di alcune precauzioni. Innanzitutto, è bene evitarlo in caso di allergia alla menta. Inoltre, è utile rammentare alcune possibili reazioni avverse, come per esempio la congiuntivite, l’asma e l’insorgenza di mal di testa. Prima di iniziare a utilizzarlo, è ovviamente opportuno chiedere consiglio al proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olio di timo per proteggere il cuore e prevenire le infezioni