Naked yoga: dall’Australia l’ultima tendenza fitness

Praticare yoga nudi fa bene al corpo e alla mente, migliora l'autostima, aiuta a dormire bene e porta benefici alla sfera sessuale

Una nuova moda fitness sta conquistando sempre più seguaci: si tratta del naked yoga, ovvero la pratica di questa disciplina millenaria – così salutare per corpo, postura, respiro e spiritualità – senza indossare alcun capo di abbigliamento. Nata nel 2014 in Australia, la versione “naturista” dello yoga si è pian piano diffusa in tutto il mondo raccogliendo seguaci sia fra le persone comuni che fra i cosiddetti vip. In Italia hanno spesso fatto scalpore le foto che Naike Rivelli è solita postare su Instagram mentre, come mamma l’ha fatta, esegue i suoi esercizi.

In realtà nel naked yoga non c’è nulla di pruriginoso. Le posizione sono le stesse dello yoga classico, con in più l’elemento della nudità. Secondo i suoi sostenitori, non indossare nulla durante le varie posizioni, nemmeno la biancheria intima, è un grande aiuto per aumentare l’autostima e, di conseguenza, porta enormi benefici nella sfera sessuale. Molto più di un’attività di puro fitness, il naked yoga è soprattutto una pratica di auto accettazione, che vuole spingere le donne ad amare il proprio corpo, qualunque siano le sue forme e le sue imperfezioni. Rosie Rees, che per prima ha lanciato il naked yoga, spiega inoltre che praticare questa disciplina aiuta a dormire meglio e ad avere più energia.

Le lezioni di naked yoga tenute da Rosie Rees durano circa 4 ore, e si svolgono in grandi stanze illuminate solo da candele. Le partecipanti si siedono in cerchio e tolgono insieme il kimono, creando così uno spazio sicuro e intimo nel quale sentirsi a proprio agio. Fondamentale nel naked yoga è la pratica dell’abbraccio, che serve per entrare in contatto con gli altri, liberarsi dalla vergogna e trovare lo slancio per abbandonare la propria comfort zone.

Nata come pratica dedicata alle donne, il naked yoga ha ben presto conquistato anche gli uomini. Sui social esistono pagine dedicate a questa disciplina, dove poter postare foto o condividere consigli e esperienze. Molti scelgono di praticarlo all’aperto, in luoghi isolati: un modo per sentirsi liberi e in sintonia non solo con il proprio corpo ma anche con la natura.

Naked yoga: dall’Australia l’ultima tendenza fitness