Lavori domestici e calorie: ad ognuno le sue

Risparmiare i soldi della palestra e, allo stesso tempo, bruciare calorie? Semplice, basta svolgere una serie di lavori domestici e il gioco è fatto

Non si tratta di una battuta o di un luogo comune: a stabilirlo è stato un esperimento scientifico condotto da MuscleFood.com. Stiamo parlando di come bruciare calorie svolgendo delle normali faccende domestiche. Il movimento e la fatica nello spazzare il pavimento, nella pulizia delle superfici con spugna e detersivo, o l’impegno nello stirare una camicia, provoca un dispendio di calorie equivalente a quello di una seduta intensa in palestra. In una settimana, si è stimato che si possa arrivare a bruciare fino a 2000 calorie.

Cominciamo con gli esempi più semplici ed immediati. Quando si è in bagno per pulire i sanitari si bruciano diverse calorie. Passare energicamente una spugna nella vasca per almeno un quarto d’ora permette di consumare 100 calorie: la stessa quantità di calorie che si bruciano con una trentina di squat. Ma c’è anche un elemento in più a favore del lavoro domestico: con questo esercizio si tonificano le spalle e le braccia. Andiamo avanti. Forse non sarà molto divertente, ma può rivelarsi decisamente utile: passare ogni settimana almeno tre ore col ferro da stiro in mano permettono di consumare quanto una lezione intensa di Zumba. Parliamo di 420 calorie. E anche in questo caso si tonificano i muscoli di braccia e gambe.

Mangiare cibi brucia grassi può aiutare il nostro organismo, ma anche fare il bucato, con i piegamenti necessari per il carico e lo scarico della lavatrice permette un consumo di quasi 80 calorie. Più o meno quanto produce una seduta da 100 addominali (ma questa è molto più dolorosa). Passare l’aspirapolvere consente di bruciare 90 calorie in circa mezz’ora: naturalmente più la casa è grande e la superficie da pulire aumenta, più cresce anche il beneficio, paragonabile, in questo caso, a 15 minuti di kickboxing.

Lavate i piatti a mano? Bene, sappiate che ogni settimana vi libererete di almeno 560 calorie, l’equivalente di una nuotata di 2 chilometri e mezzo. Nel caso abbiate invece una lavastoviglie, il consumo scende a 105 calorie. Anche il semplice spolverare, se fatto bene e per almeno 15 minuti, può eliminare 25 calorie. Sarebbe come impegnarsi per due minuti con flessioni sui gomiti. Pulire i pavimenti con straccio e spazzolone per mezz’ora consente di sciogliere 145 calorie: più o meno come 15 minuti di corsa sul tapis roulant. Preferite cambiare le lenzuola a 4 letti o fare una passeggiata di un chilometro e mezzo a passo sostenuto? Il risultato non cambia, si consumano 65 calorie, però, in questo caso, la seconda opzione è decisamente più piacevole della prima.

Lavori domestici e calorie: ad ognuno le sue