La dieta con pochi carboidrati per combattere il diabete 1

Secondo alcuni studi una dieta povera di carboidrati aiuta a combattere il diabete di tipo 1

Una dieta con pochi carboidrati può aiutare a combattere il diabete 1. A svelarlo è una ricerca scientifica che crea nuove speranze per chi soffre di questa patologia.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Pediatrics, mette in evidenza come la scelta low carb possa rivelarsi fondamentale per combattere il diabete 1, soprattutto nei piccoli pazienti. La ricerca è stata svolta dagli esperti del Boston Children’s Hospital, che hanno analizzato i risultati ottenuti da 138 soggetti (di cui il 42% bambini), che hanno deciso di seguire un regime alimentare povero di carboidrati per combattere il diabete 1.

Si tratta di persone che consumano 36 grammi di carboidrati al giorno, pari al 5% delle calorie totali e al di sotto del 45% indicato dalle linee guida internazionali. Analizzando i valori dei piccoli pazienti affetti da diabete 1 è emerso un sensibile abbassamento del valore dell’emoglobina glicata, scesa al 5,67%. Un ottimo risultato considerando che mediamente nelle persone diabetiche risulta pari all’8,2% e lo scopo delle terapie è quello di portarlo al 7%.

Non solo: secondo i ricercatori le persone che seguono una dieta low carb hanno anche bisogno di una dose molto più bassa di insulina, mentre parametri legati alla patologia, come la sensibilità all’insulina, risultano molto più vicini alla norma. “Questo studio è solo osservazionale – hanno svelato gli scienziati -, ma l’ipotesi merita dei test clinici approfonditi. Qualunque variazione della dieta per i pazienti per il momento va comunque discussa con il proprio medico”.

Non è la prima volta che i medici mettono in evidenza i benefici di un’alimentazione povera di carboidrati per combattere il diabete 1. Nel 2014 uno studio realizzato dall’Università dell’Alabama e pubblicato sul magazine Nutrition aveva svelato gli effetti di una dieta low carb nei pazienti diabetici, mostrando anche il fallimento dei regimi a basso contenuto di grassi.

“Il diabete è una malattia di intolleranza ai carboidrati – aveva svelato Barbara Gower, fra gli autori dello studio -. Ridurre i carboidrati è un trattamento ovvio. Era l’approccio standard prima che l’insulina fosse scoperta ed è, infatti, praticata con buoni risultati in molte istituzioni. La resistenza del governo e delle agenzie sanitarie private è molto difficile da capire. Per molte persone con diabete di tipo 2, le diete a basso contenuto di carboidrati sono un vero toccasana”.

La dieta con pochi carboidrati per combattere il diabete 1