Dieta anti-glicemia: perdi peso e ti proteggi dal diabete

Perfetta per tornare in forma e per tenere sotto controllo la glicemia, questa dieta consente di conciliare salute e gusto

La dieta anti-glicemia è uno schema alimentare che permette di dimagrire e di prevenire il diabete, patologia con un’incidenza sempre più alta a livello mondiale.

Raccomandata anche dagli esperti dell’Harvard Medical School, prevede alcune linee guida molto semplici (ma utilissime per evitare i picchi glicemici).

Tra queste regole, è possibile ricordare innanzitutto il consumo delle cosiddette verdure non amidacee, caratterizzate da una bassa quantità di zuccheri e calorie. In questo novero possiamo trovare le verdure a foglia verde, i legumi, le mele, le pere.

Eccellente alleato del glucosio nel sangue è pure il pomodoro, soprattutto se consumato fresco e con un filo d’olio. Inoltre, grazie al suo contenuto di licopene è considerato un eccellente elisir anti-tumorale.

Un altro consiglio molto importante per chi vuole portare avanti una dieta anti-glicemia riguarda il consumo di carboidrati integrali.

In questo caso, in virtù dell’importante contenuto di fibre, è possibile rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

Proseguendo con le linee guida della dieta anti-glicemia, è importante ricordare la limitazione del consumo di patate e prodotti a grano raffinato.

Da ridurre notevolmente è anche quello di alimenti dolci molto calorici e a basso indice glicemico, come per esempio il gelato.

Se proprio si amano i succhi di frutta, è bene non superare il mezzo bicchiere al giorno. Da mettere totalmente al bando sono invece le bevande zuccherate.

Chi non può fare a meno dei sapori tendenti al dolce, può includere nella propria dieta il latte di cocco, ottimo per iniziare la giornata.

Si tratta di un alimento particolarmente utile contro i picchi glicemici in quanto ricco di fibre, grassi buoni e proteine.

Queste ultime, se si ha intenzione di mangiare in ottica di prevenzione del diabete, dovrebbero provenire soprattutto da fonti vegetali, al massimo dal pollo senza pelle.

Particolare attenzione va poi dedicata alla scelta dei lipidi. Spazio ai già citati grassi buoni omega 3 – fondamentale a tal proposito è l’assunzione di olio extra vergine di oliva, frutta secca, avocado – e focus sulla limitazione di quelli saturi, soprattutto se provenienti da prodotti caseari.

La dieta anti-glicemia, come qualsiasi percorso alimentare finalizzato al dimagrimento, va cominciata dopo un controllo da parte del proprio medico curante e a seguito dell’esecuzione di esami del sangue finalizzati a individuare eventuali carenze di principi nutritivi.

Dieta anti-glicemia: perdi peso e ti proteggi dal diabete