Come si fa ad abbassare la pressione sanguigna?

L'ipertensione è un problema che affligge milioni di italiani, ma come si fa a abbassare la pressione sanguigna? Cause e rimedi per combattere il nemico silenzioso

In medicina sono stati definiti dei limiti arbitrari che identificano una “soglia” di valori che non deve essere superata, altrimenti si va incontro a rischi cardiovascolari da richiedere l’intervento farmacologico. Negli adulti la pressione sistolica o massima, deve essere uguale o inferiore a 140 mmHg. Superato il livello d’allarme, la pressione sanguigna viene considerata alta. Per quanto riguarda le cause esiste una predisposizione genetica, poi ci sono alcuni fattori esterni come una vita sedentaria,l’obesità, lo stress, l’alimentazione, alcune patologie quali l’iper o l’ipotiroidismo,ecc.

Studi epidemiologici hanno dimostrato, che la pressione alta non trattata riduce l’aspettativa di vita di 10-20 anni, perché si va incontro a diverse malattie cardiovascolari come infarti e ictus, poi se si soffre di diabete, si è obesi con colesterolo alto e si fa abuso di alcol, i rischi di morte aumentano. La diagnosi consiste in esami del sangue e delle urine, nell’elettrocardiogramma e eco-cardiogramma, nell’esame del fondo dell’occhio ed eventualmente una radiografia toracica. In base ai risultati degli accertamenti sarà il medico a prescrivere la cura giusta. Solo i farmaci non bastano e allora come si fa ad abbassare la pressione alta?

La terapia farmacologica e le medicine a disposizione permettono al medico di prescrivere una cura personalizzata per ogni paziente in base alla sua anamnesi. In genere si tratta di diuretici, betabloccanti, antiadrenergici. Accanto alla cura farmacologica bisogna cambiare lo stile di vita curando il corpo e la mente con un’alimentazione più adeguata e maggiore movimento, ma senza esagerare. Gli esperti consigliano di praticare una passeggiata a passo accelerato per trenta minuti al giorno, così da aiutare il cuore a utilizzare l’ossigeno in maniera efficiente. Per tenere sotto controllo la renina segretata dai reni e responsabile dell’innalzamento della pressione occorre “imparare a respirare” avvalendosi di pratiche meditative come lo yoga.

L’alimentazione va assolutamente corretta privandosi del potassio, la cui assunzione non deve superare 1,500mg al giorno. E’ il caso di sostituire il caffè normale con quello privo di caffeina, bere un tè all’ibisco piuttosto che un tè nero, bere un bicchiere di vino rosso e mangiare 15 grammi di cioccolato fondente purché contenga il 70% di cacao, pollice alto per la soia. Momenti di relax ascoltando musica di Mozart , sono sempre bene accetti, quindi quando è possibile allontanarsi dal lavoro si consiglia di ritagliarsi degli spazi tutti per sè.

Come si fa ad abbassare la pressione sanguigna?