Cistite: ecco i migliori rimedi naturali

La cistite è un disturbo molto diffuso, soprattutto tra le donne. Per la cura è possibile ricorrere a dei rimedi naturali molto efficaci

La cistite è un’infiammazione della vescica, organo addetto alla raccolta delle urine. Può presentarsi anche con un’infezione dell’uretra e in questo caso si parla di uretrocistite. La maggior parte dei casi di cistite sono dovuti a infezioni batteriche, come l’Escherichia coli, oppure sono riconducibili a infezioni virali, micotiche, causate da farmaci, agenti chimici o calcoli. Le donne sono più colpite degli uomini a causa dell’uretra più corta e l’incidenza varia in base all’età. Per la cura è possibile ricorrere a dei rimedi naturali molto efficaci, spesso utilizzati in passato dalle nonne. Se si soffre cistiti frequenti meglio coltivare in vaso una pianta di malva, poiché la tisana a base di foglie e fiori di malva è un toccasana.

Far bollire in mezzo litro di acqua 15 grammi di malva per almeno 10 minuti, filtrare e bere ancora caldo. Si può ricorrere anche alla malva essiccata e preparare una tisana sotto forma di infuso. La malva è un calmante e un antinfiammatorio naturale. Per contrastare cistiti ricorrenti meglio bere due volta al giorno un buon bicchiere di succo di mirtilli rossi, dalle proprietà antinfiammatorie, ideale anche per combattere le infezioni alle vie urinarie. Rivolgendosi ad un erborista, si può ricorrere alle foglie di uva ursina, che, in genere, vengono impiegate insieme ai mirtilli rossi per preparare delle tisane. Altra pianta molto utile è il corbezzolo, dalle cui foglie viene ricavata una tintura da assumere a seconda dei casi, preparata sempre da un erborista. Dalle proprietà lenitive e astringenti, l’erica è una pianta officinale utilizzata soprattutto per le infezioni alle vie urinarie, ma può essere utile, come il corbezzolo e l’uva ursina, per combattere e lenire le cistiti.

Un rimedio naturale consigliato, e a basso costo, è l’utilizzo del bicarbonato di sodio. Disciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere di acqua e assumere 4 o 5 volte al giorno. Rende le urine meno acide e combatte le cistiti frequenti. Altre piante officinali da utilizzare come rimedi efficaci sono la Calendula, dalle proprietà antimicotiche, l’Echinacea, per rafforzare le difese immunitarie, la Pilosella, simile al tarassaco dalle proprietà lenitive e antinfiammatorie e l’Ortica, che reca un sollievo immediato in caso di cistite lieve. Ci si può recare dal proprio erborista di fiducia per la preparazione delle tisane che in genere risultano essere una miscela di foglie e fiori di piante officinali sopracitate.

Cistite: ecco i migliori rimedi naturali