Acque diuretiche: caratteristiche, benefici e per chi sono indicate

Le acque diuretiche fanno bene alla salute: ecco quando berle e come sceglierle leggendo l'etichetta

Le acque diuretiche, denominate anche ipotoniche, sono un ottimo alleato per la salute del nostro organismo.

Favoriscono il ricambio idrico e consentono una migliore pulizia delle vie urinarie, favorendo il benessere. Le acque minerali infatti non sono tutte uguali. A partire dalla loro composizione infatti possiedono diverse proprietà benefiche. L’elemento più importante da tenere in considerazione quando si legge l’etichetta è il residuo fisso a 180 °C, ossia il quantitativo di sali presente una volta che l’acqua è evaporata.

In base a questo parametro sono considerate diuretiche le acque minimamente mineralizzate (con residuo fisso inferiore ai 50 mg/l) e quelle oligominerali (residuo fisso fra 5-500 mg/l). Una menzione a parte va dedicata alla composizione salina: grazie all’alto quantitativo di magnesio infatti le acque bicarbonate svolgono un’azione diuretica maggiore sull’organismo.

Cos’hanno di speciale le acque diuretiche? Sono ipotoniche, ciò significa che vengono assorbite rapidamente dalle cellule ed in seguito espulse. In sostanza provocano una risposta renale immediata. I benefici apportati da queste acque sono molti: consentono di eliminare le scorie dall’organismo, favoriscono l’assorbimento dei minerali e combattono la ritenzione idrica.

Le acque diuretiche sono consigliate soprattutto per chi soffre di calcolosi renale. In questo caso infatti favoriscono la dilatazione delle vie escretive e le contrazioni peristaltiche, portando all’espulsione dei calcoli. Dovrebbero consumarne in abbondanza anche i soggetti che soffrono di cistite, per eliminare l’infiammazione dell’apparato urinario. Le acque ipotoniche sono indicate anche per chi è affetto da gotta, perché proteggono i reni e aiutano a ridurre i livelli di acido urico.

Come scegliere l’acqua diuretica? L’importante è leggere sempre l’etichetta, per non sbagliare e consumare il prodotto con le caratteristiche migliori. Scegliete un’acqua ricca di magnesio e calcio, povera di sodio e nitrati. Bevetene due litri al giorno, affiancandolo ad una dieta sana e a mezz’ora di sport. In questo modo favorirete il ricambio idrico nel vostro corpo, eliminando gli scarti metabolici e le tossine in eccesso.

Acque diuretiche: caratteristiche, benefici e per chi sono indica...