5 antibiotici naturali per combattere i mali di stagione

In natura si trovano antibiotici naturali tra le piante, la frutta, la verdura e i condimenti

5. Cavolo bianco, rosso, cavolo verza, cavolfiore, broccoli si possono considerare farmaci naturali. I cavoli, da mangiare a sazietà in tutte le loro varianti e cucinati in qualsiasi modo, contengono grandi quantità di sostanze solforate e vitamina C, che ne fanno degli antibiotici e antisettici naturali.

4. Semi di pompelmo, il cui estratto, secondo uno studio accademico, è efficace contro più di 800 tipi di virus e batteri, circa un centinaio di ceppi di funghi e numerosi parassiti, inoltre, essendo molto ricco di antiossidanti, aiuta la digestione equilibrando la flora intestinale.

3. Olio di origano, estratto da fiori e foglie della nota pianta aromatica di origine mediterranea, che contiene il carvacrolo, un composto fenolico che lo rende un farmaco di origine naturale, con proprietà antinfettive, antivirali, antimicotiche, antibatteriche e antisettiche ad ampio spettro, molto efficace.

2. Miele, che gli antichi egizi usavano come fluido per l’imbalsamazione e la medicazione delle ferite, oggi è riconosciuto per le sue notevoli proprietà antibatteriche e antinfiammatorie e gli operatori olistici considerano uno dei migliori rimedi naturali per ostacolare la crescita di agenti patogeni alimentari come l’Escherichia Coli e la salmonella.

1. Aglio, a cui sono scientificamente attribuite virtù di antisettico e antibiotico ad azione diffusa, di regolatore della flora intestinale e di vermifugo (tenia, ascaridi, ossiuri, ecc.), dovute principalmente alla presenza dell’allicina, un composto solforato. L’aglio regola inoltre il sistema circolatorio.

Immagini: Depositphotos

5 antibiotici naturali per combattere i mali di stagione