Tightlining: cosa è e come utilizzare la tecnica di makeup per avere subito uno sguardo più intenso, ma naturale

Sguardo magnetico, pieno, ma al tempo stesso naturale? È possibile con il thigtlining, una tecnica di makeup per sottolineare l’occhio con l’eyeliner, ecco come fare

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Il tightlining o tightliner è una tecnica di makeup perfetta per chi vuole sottolineare lo sguardo, rendendolo più intenso e magnetico rendendo anche le ciglia più folte e piene. È perfetto per chi predilige un trucco molto naturale o per chi fatica a realizzare una linea di eyeliner o matita sottile o per chi ha un occhio leggermente incappucciato e poca palpebra mobile. È utilizzata da tanti makeup artist e tante star, perché regala un aspetto fresco, curato e non troppo truccato, adatto quindi a tutte le età, dalle giovanissime che iniziano a truccarsi ma anche alle donne più mature, che non hanno più una palpebra liscia e distesa e potrebbero trovare difficoltà nel tracciare una linea definita o omogenea.

La tecnica consiste nel riempire gli spazi tra le ciglia, in modo che non rimangano buchetti di pelle libera. Oltre che per un makeup naturale, quindi, si presta anche per trucchi più elaborati, per fare in modo che tra il trucco, il mascara e le ciglia, non rimangano spazi non colorati, andando a creare continuità ed un look più completo.

Fonte: Instagram

Realizzarlo è semplice e, con un po’ di pratica, anche veloce. Il metodo più facile è quello di utilizzare una matita khôl, morbida ma resistente, possibilmente waterproof, in modo che il colore non si stampi anche nella rima inferiore ma che, soprattutto, resista alla lacrimazione e all’umidità della zona. Si solleva leggermente la palpebra superiore e, guardando in basso, si procede ad applicare la matita nella rima interna superiore, andando a scurire anche la zona tra le ciglia. Poi, con un pennellino sottile ad angolato, si sfuma il colore tra le ciglia, in modo che non ci siano zone con più prodotto. C’è chi, invece, preferisce utilizzare un eyeliner in gel, sicuramente più duraturo. In questo caso serve un pennellino piccolo e piatto, da sporcare con il prodotto: sempre tirando leggermente la palpebra e guardando verso il basso, si picchietta il pennello all’attaccatura delle ciglia, procedendo dall’esterno verso l’interno, senza esagerare nella parte interna per non chiudere lo sguardo. A questo punto non resta altro che applicare tanto mascara per un look naturale, “no makeup-makeup”, ma niente vieta di realizzare una linea di eyeliner o procedere con un look sfumato con ombretti. È infatti una tecnica versatile che si adatta ad ogni tipo di look.

Fonte: Instagram

L’effetto finale è quello di ciglia più folte, sguardo esaltato, definito ed è una tecnica che aiuta anche ad ingrandire lo sguardo, regalando un effetto lifting all’occhio. Se poi avete le ciglia molto chiare, niente vi vieta di non utilizzare il classico nero, ma di giocare con un marrone scuro, per un effetto ancora più naturale ed impercettibile. Provate anche a realizzare la stessa tecnica con le matite colorate, andando ad abbinarle a trucchi più saturi, creando contrasti particolari. Infatti, qualsiasi trucco scegliate di realizzare, sarebbe sempre meglio delineare l’occhio e coprire i buchetti tra le ciglia, in modo da creare un effetto più continuativo ed omogeneo e dare maggiore intensità.

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tightlining: cosa è e come utilizzare la tecnica di makeup per avere ...