Fluo hair e tinte pastello: puoi farle a casa. Come? Così 😉

Rosa, verdi, lilla e di tutti i colori: i capelli colorati spopolano sui social e vi spieghiamo come realizzarli e prendervene cura!

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist, beauty editor, content creator

Makeup Artist, Beauty Editor e Content Creator, Camilla ha una visione del mondo beauty a 360°: da insider e da appassionata, da addetta ai lavori e da consumatrice.

Basta aprire Instagram e Tik Tok per vedere che fluo hair, tinte pastello e in generale i capelli colorati sono un trend inarrestabile. Sono colori allegri, da matchare con il proprio outfit, il proprio mood o semplicemente per esprimere la propria personalità. Rosa, blu, verde, pavone, lilla, giallo qualsiasi tonalità è ammessa e, anzi, il più delle volte l’ideale è proprio realizzare sfumature di vari colori o addirittura scegliere di colorare metà testa di un colore e metà di un altro o, per chi non se la sente di fare un cambiamento drastico, colorare solo le punte.

Attenzione però: per realizzarli, spesso sottoponiamo i capelli ad un forte stress a causa della decolorazione, necessaria per fare i fluo hair o le tinte pastello e non dimentichiamoci che mantenere questi colori non è facile, perché tendono a sbiadire molto in fretta. In questo articolo vediamo proprio come trattare i capelli colorati, come riparare i capelli dalla decolorazione e come mantenere il colore vivido e brillante.

ragazza di spalle con capelli rosa pastello mossi, schiena nuda, mani in alto e fiori nei pantaloni

Step 1: serve la decolorazione

Non c’è scampo, non c’è via di fuga: se vuoi i capelli pastello o fluo dovrai per forza decolorarli. Infatti, questa tipologie di tinte non funziona a ossidazione e non è necessario utilizzare l’ossigeno, ma per farle aderire al capello e fare in modo che si vedano devi necessariamente decolorare i capelli per farli arrivare praticamente al biondo chiarissimo o bianco. Solo così infatti il colore che applicherai successivamente sarà ben visibile, brillante ma soprattutto sarà davvero il colore scelto e non prenderà strani riflessi.

Decolorare i capelli a casa non è così facile, soprattutto se scegli di tingere tutti i capelli con colori fluo o pastello e se hai i capelli lunghi. Per realizzare la decolorazione servono il decolorante e l’ossigeno, ma attenzione alle giuste dosi e soprattutto ricorda che cambia il tempo di posa e la quantità se decolori i tuoi capelli naturali o se hai altre tinte sotto. È ovviamente più facile decolorare i capelli naturali, perché schiariranno molto più in fretta e ci saranno meno riflessi da correggere.

ragazza biondo platino sorridente con capelli sulla faccia trucco rosa fucsia e sfondo casa rossa

Se invece decolori i capelli già tinti, ricordati che è più difficile se hai una tinta scura o nera, perché la decolorazione potrebbe risultare molto gialla o arancione e sarà necessario correggere il tono con un riflessante blu, per eliminare i riflessi indesiderati ai capelli.

Se decidi di decolorare da sola a casa chiedi comunque consiglio ad un parrucchiere o nel negozio dove acquisterai l’occorrente, in modo che sappiano indicarti il metodo migliore per i tuoi capelli.

In ogni caso, per questo primo step, meglio affidarsi ad un professionista perché c’è un alto rischio con il fai da te di bruciare i capelli o spezzarli e, dopo, sarai costretta a tagliarli, in certi casi anche molto corti o fare un buzz cut se la decolorazione li spezza vicino alla radice. Più facile, invece, è mantenere la decolorazione ritoccando solo la radice.

ragazza capelli ricci biondi con riflessi pesca, trucco occhi e rossetto e maglietta bianca, gialla e rossa

Come rimediare ai danni della decolorazione

Dopo la decolorazione i capelli sono sfibrati, perché le squame del capello si alzano per togliere la pigmentazione naturale. Per rimediare ai danni di una schiaritura molto forte dovrai prenderti cura dei capelli con trattamenti ristrutturanti, nutrienti e rimpolpanti.

Ci sono tanti prodotti che puoi utilizzare, ma dovrai essere costante e ricordarti di applicare spesso questi trattamenti anche a casa, almeno una volta a settimana. Maschere specifiche per capelli decolorati, che si spezzano, sfibrati sono l’ideale. Uno dei trattamenti più famosi e completi è Olaplex Hair Perfector, che si applica in salone durante la decolorazione ma che prevede più fasi da usare anche a casa, primo tra tutti Olaplex Hair Perfector N.3, per fare in modo che i capelli risultino subito rimpolpati, meno ispidi, crespi e decisamente più luminosi.

Olaplex Hair Perfector N3

Olaplex, Hair Perfector N.3. Prezzo: 52,45€ (250ml) su LookFantastic.it

Un altro problema dei capelli decolorati che dovrai tenere a mente è l’ossidazione, cioè quel riflesso giallastro che tanto vogliamo evitare. Il parrucchiere dopo la decolorazione effettuerà un trattamento anti-giallo subito dopo la schiaritura ma con il tempo il pigmento tenderà a riaffiorare ma, guess what? È possibile contrastarlo facilmente anche a casa utilizzando uno shampoo antigiallo per contrastare riflessi indesiderati a cui abbinare volendo anche una maschera.

È divertente da usare perché è totalmente blu: il pigmento blu infatti smorza la colorazione gialla e utilizzandolo puoi tonalizzare i capelli riportandoli ad un biondo più freddo. Attenzione! Se decidi di farlo a casa provalo prima su una ciocca per capire quanto lasciarlo in posa, altrimenti potresti ritrovarvi con i capelli con dei riflessi blu… il che potrebbe anche essere un’ottima idea!

ragazzo moro con la barca e capelli neri e verde menta

È il momento di colorare i fluo hair o i capelli pastello

Adesso che hai schiarito e tonalizzato i capelli puoi procedere ad applicare il colore che hai scelto per il tuo cambio look.

Con la maschere colorate

L’applicazione è davvero molto semplice perché esistono delle maschere colorate che rendono anche i capelli molto morbidi e sicuramente non li sciupano.  Sono colorazioni che vanno via dopo qualche lavaggio ecco perché è necessario mantenere il colore.

Nonostante non siano tinte permanenti, metti in conto che, seppur sbiadendo, con certi colori come i blu o quelli che contengono del rosso, il biondo che hai sotto potrebbe rimanere leggermente macchiato. Se vuoi quindi tornare al biondo o cambiare i tuoi fluo hair o scegliere un altro colore pastello per i capelli dovrai prima eliminare i residui e ritonalizzarli.

ragazza di spalle con capelli fucsia raccolti in un crocchia e felpa rosa

Con le tinte semipermanenti

Le tinte semipermanenti durano un po’ di più delle maschere colorate, anche se con il lavaggio comunque tenderanno a scaricare. Avendo all’interno pigmenti puri, una volta applicate sui capelli prenderanno esattamente il colore che avrai scelto, specie partendo da una base molto chiara, fai quindi una prova su una ciocca nascosta se non sei sicura del colore che verrà fuori. Per i fluo hair dovrai utilizzare la tinta così come è o al massimo miscelare più colori per creare la tonalità perfetta per te, mentre per realizzare capelli pastello puoi comprare tinte già miscelate o crearle da sola. Dovrai mischiare la tinta del colore scelto, ad esempio rosa, con del balsamo o maschera, per smorzare la brillantezza del colore e creare la perfetta sfumatura pastello.

Attenzione all’applicazione: è vero che è molto semplice perché è quasi come applicare una maschera ai capelli, ma meglio dividerli in sezioni e aiutarti con un pennello per la tinta. Dovrai stare attenta ad applicare il colore su tutti i capelli, altrimenti quando li asciugherai noterai macchie dove il colore è più scuro o dove i capelli sono rimasti biondi. Se puoi, fatti aiutare da qualcuno soprattutto per la parte dietro, altrimenti controlla bene con uno specchio di aver applicato il colore in maniera omogenea.

ragazza capelli corti colorati verde e giallo

Effetti speciali

Divertiti a creare non solo il colore, ma a giocare con le sfumature per creare effetti particolari. Ad esempio, puoi dividere i capelli in due sezioni facendo una riga centrale e poi colorare metà testa con il rosa e metà lasciarla bionda, oppure scegliere due colori che stanno bene insieme o provare metà testa di un colore e metà scura.

In quest’ultimo caso, se hai già i capelli scuri, non decolorare tutta la testa ma solo la metà che vorrai tingere con colori fluo o pastello. Se invece non vuoi essere schiava della ricrescita per la decolorazione, falla solo sulle punte, ricordandoti di sfumarla con le mani (ricordati sempre i guanti!) sulle lunghezze per non creare uno stacco netto. Dopodiché applica la tinta pastello o fluo sulla parte decolorata e enjoy!

ragazza seria con caschetto di due colori biondo e azzurro e maglietta a righe bianche e nere

Prenditi cura del colore per non farlo sbiadire

Purtroppo questi colori “pazzerelli” tendono a sbiadire molto velocemente e perdere di intensità, quindi lava i capelli solo quando è davvero necessario. In questo modo il colore durerà più a lungo, quindi cerca di allungare il periodo tra un lavaggio e l’altro, ad esempio utilizzando lo shampoo secco o tenendo i capelli raccolti quando non saranno più freschi di piega.

È importante anche usare prodotti specifici per i capelli colorati che sono formulati proprio per prendersi cura del colore, fissarlo, farlo sbiadire meno velocemente e soprattutto hanno ingredienti che li rendono morbidi, nutrendoli e idratandoli anche con maschere.

Super consiglio: per mantenere il colore, miscela al balsamo o alla maschera un po’ della tinta che hai scelto così da ottenere un balsamo o una maschera colorata. Lasciala in posa una decina di minuti e risciacqua, in questo modo avrai idratato i capelli ma avrai anche rinfrescato il colore… due in uno!

capelli da dietro biondi con punte rosa fucsia

Attenzione allo styling: non esagerare

Sì, i fluo hair e i capelli pastello sono ancora più belli con la piega fatta, che sia liscia o mossa ma se non vuoi rovinare né il colore né, soprattutto, i capelli, dovrai fare attenzione allo styling.

Cerca di ridurre l’utilizzo di piastra e ferro e asciugare i capelli senza calore perché sono già molto stressati dalla decolorazione e, si sa, i tool a caldo non sono certo l’ideale per mantenere i capelli sani perché tendono a seccarli e rovinare a lungo andare le punte. Cerca di lasciarli naturali o adottare sistemi senza calore: ad esempio puoi dormire con una o più trecce e poi scioglierle al mattino per ottenere delle perfette beach waves o puoi usare il metodo della cintura dell’accappatoio, per una piega mossa morbida che sembra fatta con il ferro.

Se non riesci proprio a rinunciare a piastra e ferro, comunque, ricordati tassativamente di utilizzare un termoprotettore, ovvero un prodotto che protegge i capelli dal calore, riducendo così i danni causati dalle alte temperature.

capelli blu petrolio e mano di donna distesa su tappeto