Trend capelli: come fare la coda di cavallo perfetta

La coda di cavallo spopola e compare sulle teste dei vip anche nelle serate glam. Ecco come realizzarla con cura

Facile, versatile e declinabile in mille modi, la coda di cavallo è tornata alla ribalta negli ultimi anni dopo essere passata dalla testa di Brigitte Bardot a quelle di Ariana Grande e Jennifer Lopez che ne ha fatto quasi una sua versione alla J. Lo. Le ultime a portarla con disinvoltura sono Gisele Bündchen e Meghan Markle: l’eleganza e la perfezione per un’acconciatura che nasce per raccogliere velocemente i capelli.

j-lo-coda-cavallo_Ansa_

Jennifer Lopez – Ansa

È sinonimo di look casual, ma se realizzata con cura, la coda di cavallo è l’ideale anche per una cena o un appuntamento importante. Basta dedicare l’attenzione che merita e scegliere un accessorio adatto al tuo outfit. Quando la ponytail ti salva la vita social? Tra un lavaggio e l’altro di capelli e quando, oltre la porta di casa, impazza la tempesta: la pioggia e l’umidità hanno effetti deleteri su qualsiasi acconciatura e se hai i capelli medio-lunghi l’effetto crespo diventa evidentissimo.

Coda di cavallo perfetta: riga sì o riga no?

Se non hai la frangia, prima di raccogliere i capelli, puoi scegliere se fare la riga in centro oppure laterale, oppure ancora se preferisci tirare i capelli semplicemente tutti indietro. Altra cosa da definire è se optare per un look romantico oppure contemporaneo. Nel primo caso puoi pensare a un’acconciatura morbida con qualche ciocca libera laterale che ricada sul viso, oppure con un ciuffo lungo che cade lateralmente soprattutto se prediligi la coda di cavallo bassa e laterale.

Coda di cavallo perfetta: la versione easy and smart

Sarebbe la classica ponytail, ma non per questo bisogna sottovalutarla: il rischio è quello di apparire sciatta o approssimativa. Se hai appena lavato i capelli e vuoi realizzare una ponytail alta, è meglio vaporizzare un fissante sulla chioma. Dopo l’asciugatura, passa un pettine di legno a maglie grosse, solleva i capelli verso l’alto e aiutandoti con il pettine stringili con un elastico. Se vuoi l’effetto “tirato”, ripassa un pettine a maglie sottili e dopo aver raccolto i capelli, vaporizza una lacca fissante. Con questo sistema puoi evitare di usare la piastra per lisciare la chioma.

Coda di cavallo perfetta: la versione voluminosa

Se vuoi un’acconciatura voluminosa, il trucco è cotonare i capelli. Pettina i capelli a testa in giù, vaporizza il fissante e poi dividi la chioma in tre grandi ciocche, una frontale, una media e una ad altezza nuca. Lavora la ciocca frontale con il pettine e cotonala fino alle radici; poi fissala con qualche forcina. Prendi la ciocca media e realizza una ponytail alta. Con l’ultima ciocca realizza un’altra coda esattamente sotto la prima e cerca di camuffarla per farla sembrare unita alla prima. Puoi usare un laccio morbido da applicare attorno alle due code, oppure prendere una ciocca e coprire coi capelli gli elastici. L’effetto è molto glam.

Coda di cavallo perfetta: la versione retrò

Lo stile vintage da copiare è quello che spopolava negli anni Cinquanta o negli anni Sessanta. Se hai il ciuffo lungo, puoi cotonarlo e raccoglierlo a conchiglia con delle forcine e posizionarlo sopra la testa. Realizza la coda alta dopo aver cotonato leggermente i capelli in modo che rimangano gonfi in centro: in ultimo cerca con le mani di girare le punte verso l’alto come si usava un tempo. Spruzza un po’ di siero anticrespo sulle punte e maschera l’elastico con una ciocca di capelli. Se ti piace puoi annodare un foulard grande e colorato con gli angoli che scendono sulle spalle: molto vintage.

gisele-met-gala-pony-tail_Getty

Gisele Bündchen – Getty Images

Trend capelli: come fare la coda di cavallo perfetta