Capelli a 60 anni: tagli, colori, prodotti e idee

Come sfoggiare i capelli a 60 anni? Ecco i consigli e le idee, ma soprattutto i colori e i tagli giusti per quest'età

Chi l’ha detto che a sessant’anni bisogna per forza scegliere un look “da signora”? Anche a quest’età è possibile sperimentare con tagli e colori, l’importante è optare per lo stile giusto, non esagerare e soprattutto lasciarsi consigliare dal parrucchiere di fiducia. A sessant’anni il taglio giusto può donare freschezza al volto e regalare una sferzata di energia ad ogni look. Sentirsi femminili e belle è possibile, basta volerlo!

Capelli 60 anni: i tagli

Abbandonate l’idea di un taglio corto e regolare, senza nessun guizzo, ma puntate sui trend del momento. Ad esempio potete optare per un hair style cortissimo davanti e più lungo dietro, abbinato ad una frangia corta che mette in evidenza i lineamenti del viso oppure ad un ciuffo, strategico per nascondere qualche ruga. Questo taglio dà il meglio di sé quando è spettinato e un po’ messy.

Se il corto non fa per voi optate per un taglio medio. In questo caso però ricordatevi di seguire rigidamente le regole di stile. La lunghezza media per essere perfetta deve arrivare all’altezza del mento oppure delle clavicole, non un centimetro di più. Con il passare del tempo l’attaccatura dei capelli che si trova intorno alla fronte si indebolisce, per questo solitamente è meglio scegliere una frangetta oppure un ciuffo laterale, perfetto per addolcire il taglio e mettere in risalto i lineamenti del viso.

capelli castani

Chi l’ha detto che dopo i sessant’anni non si possono più portare i capelli lunghi? Da tempo ormai anche le donne più mature hanno iniziato a sfoggiare una chioma long. Un esempio su tutte? Julianne Moore, sempre elegante e sensuale grazie ai suoi capelli XXL. Il suo segreto è un taglio semplice e dalle linee pulite, ma soprattutto uno styling impeccabile e un colore caldo e avvolgente.

Scegliete il taglio lungo perfetto per voi partendo dallo studio dei capelli. Se sono particolarmente fini e tendono al crepo scegliete delle scalature basse, che partano dal mento sino alle punte. Se invece la vostra chioma è particolarmente vaporosa e ribelle optate per scalature interne che consentano di limitare il volume e domare i capelli.

Capelli 60 anni: colori e sfumature

Il colore è un alleato perfetto se volete sembrare più giovani. Basta la nuance giusta infatti per dimostrare dieci anni in meno. Un esempio su tutti è il caramello, perfetto per chi è già castana naturale, ma anche per le bionde. Si tratta di una tonalità che sta bene davvero a tutte, nasconde meglio i capelli bianchi e promette un risultato spettacolare.

Abbinate questa tinta ad un taglio medio o lungo, leggermente scalato, per addolcire i lineamenti del viso. Se avete la carnagione scura invece puntate sul brondie, un colore amatissimo dalle star. Il motivo? Illumina il volto grazie a colpi di luce naturali. Si tratta di un colore adatto ad un taglio corto o cortissimo, come il bob o il pixie cut.

capelli chiari

Una carnagione olivastra invece si abbina alla perfezione con colori più caldi e intensi. Provate ad esempio un bel rosso ramato, un castano scuro o cioccolato. Il colore migliore per nascondere i capelli bianchi comunque resta sempre il biondo. Se non vi siete stancate di osare e avete voglia di provare qualcosa di diverso, scegliete due nuance che regalano tanti anni in meno e sono perfette per tutte le donne

La prima è il golden melon, una tonalità biondo oro con delle sfumature rosse. Perfetta da sfoggiare con qualsiasi taglio e acconciatura, in particolare con uno chignon alla nuca oppure le celebri beach waves. Strepitoso anche il pink champagne, ottimo per chi ha una carnagione chiara. Si tratta di un biondo naturale “acceso” da menches rosa tenue, l’dieale per dare una scossa al proprio stile e sentirsi più giovani.

Capelli 60 anni: acconciature

Quali acconciature scegliere a 60 anni? In questo caso come sempre l’obiettivo è creare un hair style che sia elegante e mai eccessivo. Il vostro migliore amico a quest’età è senza dubbio il bun. Sfoggiatelo morbido e un po’ selvaggio durante una serata speciale oppure più pulito e ordinato per il lavoro o un pranzo in famiglia. Sì anche alla coda, ma solamente nelle occasioni informali. Non sono bandite nemmeno le onde, ma ad una condizione: che siano realizzate alla perfezione per evitare “l’effetto trasandato” che va di moda fra le ventenni.

Capelli a 60 anni: tagli, colori, prodotti e idee