Autoabbronzante: errori da evitare per una tintarella al Top senza sole

Abbronzatura senza sole? È possibile con l'autoabbronzante, ma attenzione agli errori da evitare per non fare macchia

Camilla Cantini Beauty blogger

In estate quasi tutti hanno il desiderio di vedersi abbronzate, anche solo un po’. Ma c’è chi proprio non sopporta stare al sole, corre il rischio di eritemi e scottature o chi non ha modo di fare lunghe vacanze e di ottenere una tintarella da invidia. Una soluzione è quella di utilizzare gli autoabbronzanti, prodotti che, se saputi usare, regalano un colorito naturale. Prima di applicarli, però, è necessario seguire alcune accortezze ed evitare errori per non ritrovarsi a macchie o, peggio, con la pelle troppo arancione e di un tono decisamente finto.

Come primo step è fondamentale esfoliare la pelle

Dopo aver scelto l’autoabbronzante tra le diverse formulazioni e colorazioni, è il momento di esfoliare la pelle per eliminare le cellule morte, uniformare l’incarnato e rimuovere pellicine e zone secche. Basta un semplice scrub da effettuare in doccia, facile da preparare anche a casa con sale, olio e miele. Sarebbe meglio effettuare l’esfoliazione il giorno prima di applicare l’autoabbronzante, per non lasciare residui untuosi sulla pelle. È importante insistere sulle zone più secche in cui la cute è più spessa, come gomiti e ginocchia, perché in quei punti l’autoabbronzante si assorbirà più rapidamente e c’è il rischio che scurisca troppo.

Fonte: 123rf

Dopo l’esfoliazione è il momento della depilazione

Per applicare l’autoabbronzante in maniera uniforme depilate le zone in cui volete applicarlo. In questo modo la stesura sarà più agevole e si eviteranno macchie. Via libera quindi a ceretta, rasoio o creme depilatorie, scegliendo la tecnica abituale. Se presentate solo una leggera peluria non è necessario depilarsi, basta prestare attenzione nel momento dell’applicazione. Anche in questo caso meglio rimuovere i peli il giorno prima di quello scelto per eseguire il trattamento.

Autoabbronzante, ecco come applicarlo senza errori

Sarebbe opportuno applicare l’autoabbronzante la sera prima di andare a dormire, tenendo conto che sarà un processo non rapido, richiede cura ed attenzione per evitare di sbagliare. Al mattino idratate la pelle con una classica crema, insistendo su gomiti, ginocchia e zone particolarmente secche.

Fonte: 123rf

La sera, al momento dell’applicazione, indossate dei guanti in lattice o dei guanti specifici spesso in dotazione con il prodotto. Così facendo eviterete di macchiare i palmi delle mani che naturalmente non si abbronzano e che, soprattutto, diventerebbero arancioni. Stendete l’autoabbronzante seguendo un criterio, in modo da non dimenticare alcuna zona. Ad esempio iniziate dal lato destro e concentratevi su braccia, gambe e busto, poi passate all’altro lato. Seguite le istruzioni riportate sulla confezione, ma iniziate sempre dal basso verso l’alto, con movimenti circolari e massaggiando bene il prodotto avendo cura di evitare striature. Nelle zone vicino ai polsi, parte anteriore e posteriore delle ginocchia e gomiti applicate pochissimo autoabbronzante con una piccola quantità di crema idratante, così facendo il prodotto sarà meno carico e non scurirà troppo. Non stendete l’autoabbronzante sui talloni e sotto la pianta del piede, zone che non si abbronzano naturalmente ma non dimenticatevi orecchie, ascelle e collo, per evitare stacchi.

Fonte: 123rf

Sul viso scegliete prodotti appositi che non creino allergie, spesso più leggeri ed idratanti. Le formule in spray garantiscono un risultato più preciso, ma se non volete rischiare di ritrovarvi troppo scure o a macchie, applicate l’autoabbronzante insieme ad un velo di crema idratante. Potete ripetere l’applicazione più volte per ottenere il colore desiderato, avendo così un maggior controllo sul risultato finale.

Dopo la stesura è il momento di aspettare

Dopo aver steso il prodotto dovrete attendere 15/20 minuti prima di toccarvi o toccare qualsiasi cosa, per non macchiare ma soprattutto per permettere il completo assorbimento e di reagire con la pelle e regalarvi il colorito tanto desiderato. Se possibile non vestitevi per un’oretta o, se necessario, indossate capi ampi che non siano troppo a contatto con la pelle e che, nel caso, non vi importa di macchiare.

Fonte: 123rf

Se notate zone troppo scure o avete commesso errori, niente paura. Realizzate un leggero scrub nelle zone incriminate o passate un batuffolo di cotone imbevuto di succo di limone, dall’effetto schiarente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autoabbronzante: errori da evitare per una tintarella al Top senza sol...