Come mantenere l’abbronzatura più a lungo

Di ritorno dalle vacanze spesso si teme che l’abbronzatura tanto faticosamente ottenuta svanisca in un batter d’occhio. Ecco allora qualche suggerimento per mantenerla più a lungo e splendente, ricordando sempre che l’abbronzatura è un’arma di difesa della pelle e deve essere solo una fase transitoria, se non si vuole incorrere nel tempo a perdita di elasticità cutanea, secchezza e macchie.
 

Pelle idratata
Per mantenere un’abbronzatura dorata, la pelle deve essere il più possibile idratata. E’ necessario quindi scegliere con cura i detergenti usati per la doccia, che non dovranno essere troppo aggressivi per non seccare eccessivamente la pelle, con il risultato di far sbiadire più in fretta il colore. La cosa migliore è scegliere dei bagnoschiuma specifici ed extradelicati per pelli abbronzate, che detergono nel pieno rispetto della cute e non lavano via la tintarella. Utilizzate poi delle creme per il corpo da applicare la sera, prima di andare a letto, e la mattina: ottime sono quelle a base di burro di karitè, ideale per mantenere l’abbronzatura grazie al suo alto contenuto di nutrienti e vitamine.
 

Scrub
Non è vero che l’abbronzatura sparisce più in fretta in seguito a trattamenti esfolianti. L’esfoliazione, infatti, elimina solo una stratificazione di cellule morte, destinata a staccarsi naturalmente, che sono quelle che rendono la pelle opaca.
 

Viso
Il viso è sicuramente la parte del corpo che richiede una cura maggiore per mantenere quel piacevole effetto dorato anche al ritorno dalle vacanze. E’ importante mantenerlo idratato, detergerlo con prodotti cosmetici molto delicati, specifici per pelli abbronzate, al mattino e alla sera e idratarlo con delle creme nutrienti e non troppo aggressive prima di andare al letto e al risveglio.
 

Proteggere la pelle
L’uso della crema protettiva durante la fase di abbronzatura è importante non solo per proteggere la pelle dai raggi uva, ma è fondamentale per il mantenimento del colorito. Se ci si espone ai raggi dell sole senza difese adeguate, la pelle perderà più velocemente l’abbronzatura e apparità sbiadita, antiestetica e grinzosa. Utilizzare la crema doposole è fondamentale per mantenere morbida la pelle e idratarla il più possibile. E’ consigliabile applicarne in buona quantità lasciandone una piccola dose spalmata sulla superficie della pelle per permetterle di assorbirla lentamente.
 

Fissare l’abbronzatura
Fare lunghe passeggiate anche al ritorno dalle vacanza, anche in pausa pranzo, per fissare meglio l’abbronzatura: anche questo aiuterà la tintarella a mantenersi lucente più a lungo.
 

No all’acqua calda
Per evitare la desquamazione della pelle, bisogna evitare categoricamente i bagni in vasca da bagno in acqua molto calda. Da preferire senza dubbio la doccia con acqua tiepida che aiuta a mantenere la pelle più morbida.
 

Alimentazione
Curare a fondo l’alimentazione al ritorno dalle vacanze è molto importante per mantenere l’abbronzatura. Bisogna consumare frutta e verdura di colore giallo e arancio, ma anche di colore rosso in quanto contengono preziose sostanze antiossidanti. L’olio d’oliva è ottimo per mantenere l’abbronzatura in quanto contiene fondamentali vitamine come la B e la E. Anche bere molta acqua è molto importante, in quanto permette di mantenere la pelle idratata e luminosa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come mantenere l’abbronzatura più a lungo