Orgasmo, gli effetti collaterali che (forse) non conosci

L'orgasmo non ha solo aspetti positivi, ma anche qualche effetto collaterale che non tutti conoscono

Da tempo la scienza ha dimostrato gli effetti positivi del sesso sulla nostra salute fisica e mentale, ma nessuno aveva mai provato ad analizzare gli effetti collaterali dell’orgasmo. Almeno sino ad oggi. A volte infatti il culmine del piacere può riservare qualche aspetto negativo e ci si può ritrovare in preda al dolore, alle lacrime oppure incapaci di rimanere svegli.

Ne sanno qualcosa due ginecologi James Simon e Anna Reinert, che hanno condotto un’interessante ricerca, analizzando gli effetti collaterali dell’orgasmo. Gli studiosi hanno dimostrato come il sesso non garantisca solo piacere e senso di appagamento, ma anche qualche controindicazione spiacevole.

James Simon, professore di ostetricia e ginecologia presso la scuola di medicina dell’Università di George Washington e Anna Reinert, dell’Università del Maryland Medical Center, hanno realizzato un elenco di tutte le risposte anormali all’orgasmo che hanno registrato nel corso delle loro carriere. Successivamente, hanno utilizzato l’elenco per cercare delle risposte nella letteratura scientifica.

Fra gli effetti collaterali dell’acme del piacere ci sono stati: ridere, starnutire, piangere, ma anche cataplessia e debolezza generale. Gli studiosi hanno anche analizzato la Disforia Postcoitale, una patologia che consiste nel sentirsi depressi e piangere subito aver fatto sesso.

Uno degli effetti collaterali più strani registrati dagli studiosi è senza dubbio lo starnuto, che colpisce soprattutto gli uomini. Secondo gli scienziati questo potrebbe essere dovuto all’attivazione, tramite il piacere, del sistema nervoso parasimpatico. Sempre gli uomini registrano spesso la sindrome della malattia post-orgasmatica, una patologia che li fa sentire stanchi e febbrili dopo l’orgasmo, con effetti che durano anche sette giorni.

Dopo il sesso non mancano nemmeno i dolori. Molte persone parlano di fastidi al viso, al piede o all’orecchio, ma anche di un mal di testa che dura qualche ora. Gli autori hanno anche individuato degli effetti collaterali particolarmente estremi, come crisi epilettiche, che si verificano nel caso di un’epilessia riflessa, in cui l’orgasmo diventa uno stimolo per scatenare la malattia. Epilessia e orgasmo sono spesso strettamente legati, come accade nel caso dell’orgasmolessia, in cui l’attacco di epilessia è provocato da un impulso nervoso originato nel lobo temporale, con sensazioni di piacere uguali a quelle dell’orgasmo.

Orgasmo, gli effetti collaterali che (forse) non conosci