Qual è la differenza tra pesce azzurro e pesce bianco?

Sapete cosa accomuna e cosa distingue il pesce azzurro dal pesce bianco? Con questi termini ci si rivolge a categorie ben precise di pesce, ecco quali.

Che caratteristiche ha il pesce azzurro e quali varietà comprende il pesce bianco? Cerchiamo di capirne meglio i punti in comune e le differenze in modo da sapere esattamente cosa si sta comprando quando si è davanti al banco del pesce.

Come distinguere il pesce azzurro da quello bianco?
I termini pesce azzurro e pesce bianco sono denominazioni commerciali che vengono usate per definire delle specialità ittiche particolari. Conoscerle serve proprio per sapere cosa si sta acquistando dal pescivendolo e cosa si sta mettendo nel piatto. Come prima cosa va detto che identificano varietà di pesce di mare, dunque sono esclusi i pesci d’acqua dolce. Fra le tipologie ittiche marine sono esclusi poi crostacei e molluschi.

Alla scoperta del pesce bianco
Il pesce bianco si contraddistingue per avere avere pochi grassi e quindi un apporto calorico contenuto, rientrano in questa categoria fra gli altri il dentice, il branzino, l’orata, la sogliola, la triglia e il nasello. Hanno una polpa bianca e morbida, il sapore è delicato e si puliscono facilmente. Sono ottimi al cartoccio, alla griglia, al forno e alla piastra.

Quel che c’è da sapere sul pesce azzurro
Il pesce azzurro è tipico del mare Mediterraneo, ne fanno parte per esempio sgombri, aringhe, sarde e acciughe. Il nome si riferisce al fatto che hanno il dorso generalmente di colore blu-argenteo. Le loro carni sono più grasse di quelle dei pesci bianchi, ma i loro sono grassi “buoni”, essendo ricchissimi di omega 3. Vivono in branchi, per cui vengono pescati in grosse quantità. Questo fatto fa sì che il prezzo sia spesso economico, ma non per questo si tratta di varietà poco pregiate. Come gustarli? Provateli in guazzetto e in intingoli per condire primi piatti di pasta.

Come scegliere fra pesce bianco e pesce azzurro?
Fermo restando che si tratta in entrambi i casi di pesce buonissimo, la scelta va orientata a seconda dei gusti personali e dall’uso che se ne vuole fare in cucina. Gli amanti dei sapori più intensi è probabile che preferiranno il pesce azzurro, dal gusto più deciso, mentre chi preferisce sapori più delicati si troverà bene con il pesce bianco.

Qual è la differenza tra pesce azzurro e pesce bianco?