Asparagi: benefici e controindicazioni di questo ortaggio

La primavera è la stagione degli asparagi, oltre a essere deliziosi, ci sono svariate buone ragioni per portarli in tavola, ecco benefici e controindicazioni che hanno.

Buonissimi e versatili in cucina, gli asparagi hanno una composizione nutrizionale molto interessante e sono un vero toccasana per il nostro benessere, anche se hanno anche qualche controindicazione.

Le proprietà degli asparagi
Ricchi di fibre, vitamine (in particolare vitamina A, C, E e alcune del gruppo B) e sali minerali (come fosforo, potassio e cromo) utili al corretto funzionamento dell’organismo, fra le caratteristiche principali degli asparagi c’è quella di stimolare l’attività dei reni, come conseguenza della presenza nell’ortaggio di saponine e flavonoidi. Non c’è da stupirsi dunque se sono in grado di prevenire o alleviare i sintomi di infezioni urinarie e combattere la formazione di calcoli renali. Sempre le saponine conferiscono all’asparago proprietà cardiotoniche e lassative. La presenza di cromo agisce sull’insulina e la regolazione degli zuccheri nel sangue. Si tratta di un ortaggio depurante, in grado di aiutare il corpo a disintossicarsi e combattere con radicali liberi e invecchiamento. L’asparagina fungendo da diuretico, elimina il sodio in eccesso. Il potassio contenuto negli asparagi agisce regolando la pressione sanguigna a tutto vantaggio del sistema nervoso e cardiocircolatorio. Antiossidanti e antinfiammatori per natura, contribuiscono a mantenere efficiente la funzione cognitiva del cervello.

Le controindicazioni al consumo di asparagi
Proprio in virtù della loro capacità diuretica, potrebbero irritare i reni di soggetti con disfunzioni renali o cardiache. Il consumo non è indicato poi a chi ha la gotta e nefropatie. Alcune persone potrebbero inoltre essere allergiche all’ortaggio. Va notato inoltre come subito dopo aver ingerito l’ortaggio, l’urina assume un odore poco gradevole per via di sostanze sulfuree contenute negli asparagi.

Asparagi: benefici e controindicazioni di questo ortaggio