Verissimo, Nancy Brilli: “Mio figlio è stato un miracolo”

Nancy Brilli, ospite di "Verissimo", si è confessata sulla sua malattia e ha parlato dell'amore e del figlio

Il sabato di Canale 5 come di consueto si è tinto dei colori delle grandi emozioni delle storie di Verissimo: il salotto di Silvia Toffanin è stato lo sfondo di interviste toccanti, come quella di Nancy Brilli. L’attrice si è raccontata a 360 gradi, parlando soprattutto dell’amore e della malattia che ha condizionato la sua vita, l’endometriosi.

Nancy Brilli, il malattia e la gioia della maternità

È una Nancy Brilli radiosa quella ospite negli studi di Verissimo: “Oggi sono tranquilla – ha raccontato – sono contenta come mamma, finalmente riprende il teatro dopo questo lungo periodo di pausa, quindi bene!”. Dopo aver visto delle immagini dedicate alla sua vita, l’attrice ha raccontato tutte le emozioni legate alla gioia della maternità.

Mio figlio credo sia stato un miracolo, perché mi avevano detto che dopo questa malattia, l’endometriosi, e dopo aver subito tanti interventi, che non c’era alcuna speranza. Mi avevano detto di non metterci il cuore, io invece ce l’ho messo e oggi il mio cuore ha 21 anni e sta facendo l’università!

Scoprire di aspettare un bambino, dopo una diagnosi pesante come quella dell’endometriosi, è stato una scoperta scioccante ma bellissima per l’attrice, che ha parlato a lungo della malattia:

Il problema dell’endometriosi è che è difficile diagnosticarla, perché siamo abituate a soffrire e mandiamo giù. Oggi fortunatamente c’è più attenzione, si è capito che è una malattia molto diffusa. (…) È una malattia dolorosissima, ho subito otto interventi. L’endometriosi porta con sé tante paure e il senso di colpa di essere esagerata per cui mi tenevo questo male terribile. Mi sembrava di essere colpevole di qualcosa. Ma di cosa?

Nancy Brilli, gli amori della sua vita e le delusioni

Dopo la nascita di suo figlio, Nancy Brilli ha dovuto affrontare e accettare la fine di questo rapporto, affrontando la separazione:

In quel momento lì dai il peggio di te, tutte e due le parti perché si vuole aver ragione a tutti i costi. Io ci credevo tanto in questa famiglia e mi sono cresciuta Chicco con tutto l’amore possibile. Suo padre c’è stato poco, era molto impegnato. Saper comunicare affetto non è la sua caratteristica principale.

L’attrice è convinta che l’assenza di un padre non si possa mai colmare veramente, ma ha cercato di essere la madre che lei avrebbe voluto avere: “Lui è un ragazzo quadrato, serio, più equilibrato di quanto non fossi io alla sua età.

Nell’intervista però non poteva mancare un riferimento all’amore: Nancy Brilli, ormai single da quattro anni dopo la fine della storia con Roy De Vita, non ha ancora trovato un nuovo compagno di vita:

Sono ancora in lockdown da quel punto di vista, perché dopo l’ultima storia, che è durata tanti anni, mi ci è voluto un po’ per capire perché stessi facendo sempre lo stesso errore. Evidentemente mi scelgo una tipologia di persona con cui poi si innescano delle lotte di potere. Sto smussando dei lati, ci sto lavorando e francamente ho imparato a volermi più bene.

Il suo sogno è quello di avere una relazione che la faccia sentire come in una squadra, quello di costruire un percorso insieme. Alla fine la Brilli ha confessato: “Non cerco nessuno, ma se lo incontro…!”, ha concluso scherzando.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verissimo, Nancy Brilli: “Mio figlio è stato un miracolo”