Chi era Luisa Mandelli, la moglie (e Valentina) di Crepax

Luisa Mandelli era la moglie del fumettista milanese Guido Crepax e sua musa ispiratrice per alcuni aspetti dell'iconico personaggio di Valentina

Capelli a caschetto con la frangia, un’eleganza innata e un look sempre alla moda: Luisa Mandelli era la moglie del fumettista milanese Guido Crepax, creatore di Valentina, l’iconico personaggio dei fumetti dalla vita avventurosa.

Nata il 25 dicembre del 1937 a Trieste, Luisa Mandelli si è spenta a Milano dove era ricoverata in ospedale a causa del Covid – 19. Nel corso della sua vita è spesso stata “dietro le quinte” per aiutare il marito e gestire la casa e i figli: Antonio, Caterina e Giacomo. Sono loro tre che, dalla morte del padre avvenuta nel 2003, gestiscono e curano l’Archivio Crepax che racchiude le sue opere.

Della mamma hanno detto all’Ansa: “È sempre stata il nostro punto di riferimento nella vita di tutti i giorni. Molto presente negli studi come nei problemi personali, mentre papà era una fonte inesauribile d’ispirazione e un perfetto compagno di giochi”.

Una donna molto riservata che nell’aspetto ricordava la “Valentina del marito”. I capelli, acconciati nell’iconico caschetto, erano tagliati dal parrucchiere Vergottini, mentre il look era sempre curato e attento ai dettami della moda. Luisa non solo era l’incarnazione del noto personaggio di carta, ma aiutava Crepax nel suo lavoro. A lei, infatti, si devono alcuni guizzi creativi. Pare sia stata proprio Luisa Mandelli a creare la lingua dei Sotterranei antagonisti del personaggio nato dalla matita del fumettista milanese. Oltre allo stile e allo sguardo, Luisa aveva “prestato” a Valentina anche la data di nascita (cambia l’anno perché la signora Crepax era del 1937 mentre il personaggio immaginario del 1942).  Valentina, in realtà, nasce dopo: prende vita dall’ingegno del fumettista milanese nel 1965, quando ha fatto la sua prima comparsa su Linus. 

Musa ispiratrice e aiuto concreto nella creazione delle sue opere, Luisa Mandelli era la Valentina di Crepax. Va ricordato, anche, che molti dei tratti del personaggio derivano dall’attrice statunitense degli anni Venti Louise Brooks.

Il fumettista italiano Milo Manara sulla sua pagina ufficiale di Facebook ha voluto ricordare Luisa Mandelli, con alcune parole e pubblicando una celebre illustrazione di Valentina: “Avevo incontrato Luisa Crepax in un paio di occasioni con Guido – ha ricordato –  ed era davvero evidente quale fonte di ispirazione fosse per lui. Milo”.

La coppia ha vissuto per oltre 40 anni nell’abitazione in via De Amicis a Milano.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi era Luisa Mandelli, la moglie (e Valentina) di Crepax